facebook rss

Jesina, mister Ciampelli
e i suoi ragazzi
in ritiro a Sarnano

JESI - I leoncelli raggiungeranno la località montana sui Sibillini una decina di giorni dopo il raduno fissato per lunedì 23 al Carotti e vi resteranno fino a Ferragosto
Print Friendly, PDF & Email

Lo stadio di Sarnano

Nuova nell’assetto societario, nuova nell’area tecnica, nuova anche nella metodologia di lavoro. Su decisione del presidente Gianfilippo Mosconi, la Jesina svolgerà in una località montana la seconda parte della preparazione con il duplice obiettivo di programmare al meglio i carichi di lavoro da parte dello staff di mister Ciampelli e di rafforzare la coesione nel gruppo. La sede prescelta è Sarnano, nel cuore dei Sibillini, a oltre 500 metri sul livello del mare. Definiti hotel ed impianti sportivi, i leoncelli raggiungeranno la località una decina di giorni dopo il raduno fissato per lunedì 23 al Carotti e vi resteranno orientativamente fino a Ferragosto. “Vogliamo fare le cose per bene – ha sottolineato il presidente Mosconi – e credo che un ritiro ad alta quota possa permetterci di prepararci al meglio per la prossima stagione. Andiamo avanti secondo un programma preciso, con la giusta dose di umiltà, ma con la consapevolezza che siamo la Jesina, dunque con una storia ed un orgoglio che ci impongono di dare sempre il massimo”.

Davide Ciampelli

Ovviamente soddisfatti della decisione il responsabile dell’area tecnica Gianfranco Amici e mister Davide Ciampelli che annunceranno all’inizio della prossima settimana i nominativi dei nuovi innesti che comporranno la rosa leoncella. Nel frattempo la Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato alla Jesina l’esito positivo sull’istruttoria per la domanda di riammissione in serie D. Pertanto la società leoncella sarà inserita nell’apposita graduatoria delle squadre pronte ad iscriversi, con una posizione che sarà stabilita dal punteggio che risulterà dai parametri previsti dalle norme federali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X