facebook rss

Sportività 2018, gli anconetani
fuori dalla “top ten” d’Italia

CLASSIFICA - L’indice di sportività delle province italiane, elaborato da Clas-PTS Group in collaborazione con Il Sole 24 Ore, vede Macerata al settimo posto con tre primati di categoria: volley, squadre e territorio e formazione per lo sport, Ascoli al 12°, Fremo al 20° e Ancona solo al 28esimo. Fanalino di coda Pesaro-Urbino
lunedì 20 Agosto 2018 - Ore 16:30
Print Friendly, PDF & Email

 

Osmany Juantorena, una delle stelle della Lube, regina dello sport nella provincia di Maceratache si conferma al primo posto nella classifica del volley

 

di Alessandro Feliziani 

Tre “ori” e un “bronzo”, ma nel medagliere solo la settima posizione per la provincia di Macerata nell’annuale classifica dell’indice di sportività elaborato da Clas-PTS Group in collaborazione con Il Sole 24 Ore. La dodicesima edizione di questa particolare graduatoria condensa in una trentina di indicatori i risultati di una completa radiografia dello sport nelle province italiane: atleti e tecnici tesserati, società sportive, campionati e classifiche, risultati degli ultimi dodici mesi negli sport individuali e di squadra, ma anche lo sport in relazione alla realtà sociale e all’economia del territorio, con uno sguardo alla formazione e all’informazione sportiva.

Macerata – pur perdendo il primo posto nella sottoclassifica degli sport di squadra – conferma la prima posizione del 2017, sia per quanto riguarda il volley, sia per il numero delle squadre iscritte nei vari tornei in rapporto alla popolazione e conquista per la prima volta la “medaglia d’oro” per la formazione sportiva, mentre per quanto concerne il numero delle società dilettanti perde la “medaglia d’argento” dello scorso anno, classificandosi al terzo posto dietro a Fermo e Cagliari.

Nella classifica generale, dove nel 2017 aveva compiuto un notevole balzo in avanti conquistando il quinto posto, Macerata arretra quest’anno di due posizioni, scavalcata da Firenze e Rimini. In testa alla classifica permangono Trieste e Trento, con un terzo posto conquistato da Cagliari che spodesta dal podio Livorno.
Nelle tre sottoclassifiche Macerata si consola dal primo posto perso negli sport di squadra (ora è sesta), avanzando sia negli sport individuali (era 32a e ora è al 29° posto), sia nella graduatoria “sport e società” che misura parametri legati ad aspetti prevalentemente non agonistici (dal 25° posto del 2017 è salita quest’anno all’11^ posizione).
Con il suo settimo posto nella classifica assoluta, Macerata oltre a rimanere nelle “top ten” dell’indice di sportività continua a guidare la graduatoria delle province marchigiane. Rispetto allo scorso anno guadagnano posizioni Ascoli Piceno (12^) e Fermo (20^), mentre arretra Ancona (28^). Pesaro-Urbino, pur migliorando di quattro posizioni, rimane ultima tra le province delle Marche, attestandosi al 45° posto.

Nella foto: la classifica generale per quanto riguarda le prime 20 posizioni (da Il Sole 24 ore).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X