facebook rss

Anthropos in festa:
Di Maggio d’argento
agli Europei di Atletica

EXPLOIT del giovane portacolori della società civitanovese nei 400 metri della rassegna continentale Ipc
giovedì 23 agosto 2018 - Ore 20:00
Print Friendly, PDF & Email

 

La gioia di Raffaele Di Maggio

 

Exploit d’argento nei 400 metri per Raffaele Di Maggio a Berlino, dove sono in corso da lunedì 20 agosto i Campionati Europei di Atletica Ipc. Appuntamento clou 2018 per l’atletica paralimpica. La rappresentativa Italiana della Fispes è presente con 20 atleti, due dei quali sono portacolori dell’Anthropos: Assunta Legnante e il già citato Raffaele Di Maggio. Con loro c’è il tecnico Orazio Scarpa.

 

Il tecnico Scarpa con Di Maggio

 

Per Raffaele, 17 anni lo scorso giugno, ma già al terzo anno in lizza a eventi internazionali (esordio col botto e titolo di Campione Iridato nel 2016 ai Campionati Mondiali indoor Inas ad Ancona) rappresenta una tappa fondamentale. La sua carriera, cominciata da velocista puro, ora sta volgendo anche verso i 400m, con proiezione verso le Paralimpiadi di Tokio 2020. Martedì sono andate in scena le batterie di qualifica, caratterizzate dalla sua ottima prestazione che l’ha portato a qualificarsi per la finale con il miglior tempo (52″06) e a prendersi una delle corsie più ambite (la 4). Ieri la finalissima che, nei pronostici, lo vedeva dietro a 2 dei portoghesi e a 1 tedesco. Con una gara gestita magistralmente, Raffaele ha saputo migliorare se stesso e con il personal best di 50″86 si è preso il secondo gradino del podio dietro al Portoghese Correira Baessa, primo con il tempo di 49″60. Uno straordinario argento per “Raffa”, che a Berlino era l’atleta più giovane della rappresentativa azzurra. Assunta Legnante scenderà in gara nel Peso domenica 26 agosto, ultimo giorno di gara. Il Presidente dell’Anthropos Nelio Piermattei: «Grande Raffa! Gara gestita perfettamente e risultato straordinario in quanto inatteso alla vigilia. C’è tanta soddisfazione nel poter commentare il risultato di un ragazzo così giovane che si sta imponendo in palcoscenici internazionali e che è destinato a fare molta strada nell’atletica paralimpica. Un grazie ad Orazio Scarpa che quotidianamente da anni segue Raffaele e lo ha portato a questi livelli. Un abbraccio al nostro atleta».

 

Assunta Legnante

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X