facebook rss

La Recanatese cade ai rigori:
alla Jesina il derby di Coppa

SERIE D - I giallorossi di Alessandrini battuti 5-3 ai penalty, dopo l'1-1 dei regolamentari (di Bordo e Pera le reti). Dal dischetto decisivi gli errori di Sivilla e Palmieri, ipnotizzati da David
domenica 26 Agosto 2018 - Ore 20:20
Print Friendly, PDF & Email

Marco Alessandrini, tecnico della Recanatese

La Recanatese si arrende alla Jesina solamente ai calci di rigori. I leoncelli si aggiudicano il derby del preliminare di Coppa Italia di Serie D per 5-3. Al Tubaldi sono decisivi gli errori dal dischetto degli attaccanti Sivilla e Palmieri, entrambi neutralizzati dal numero uno ospite David. I penalty sono risultati necessari dopo l’1-1 dei regolamentari quando nel primo tempo Bordo risponde a bomber Pera. I giallorossi concentreranno le loro attenzioni al campionato, che scatterà domenica 16 settembre.

La cronaca – La punizione di Bordo in avvio termina alta mentre al 9′ Giovannini impegna severamente Piangerelli. La risposta della Recanatese non si fa attendere, ed è letale. Un giro di lancette e Pera, di destro su traversone basso di Marchetti, fulmina David. Al quarto d’ora Bordo chiama in causa Piangerelli che blocca centralmente. Il numero uno locale rischia di combinarla grossa due minuti dopo (Zannini non ne approfitta) ma si rifà sul colpo di testa di Capone. Il forcing della Jesina viene premiato al 21′ quando Bordo, grazie ad una punizione defilata, batte Piangerelli per l’1-1. Alla mezz’ora Borrelli prova ad emularlo da calcio piazzato, la sfera termina fuori di poco. L’esperto centrocampista tenta anche al 13′ della ripresa, con lo stesso risultato. La Jesina è sempre periolosa con Bordo, che questa volta colpisce il palo esterno direttamente da calcio d’angolo. I giallorossi si affidano a capitan Nodari (26′), che chiama all’intervento in angolo David. Prima dello scadere doppia occasione per la Jesina: Ricci spara a lato mentre Piangerelli in uscita salva su Giovannini. I tempi regolamentari terminano in parità (1-1), si va ai calci di rigore. La Jesina centra sempre il bersaglio grosso con Capone, Yabré, Ricci e Bordo mentre Sivilla e Palmieri si fanno ipnotizzare da David (a segno Pera e Borrelli). I biancorossi vincono 5-3 e passano il turno.

Il tabellino
RECANATESE: Piangerelli, Gambacorta, Monti, Lunardini (30′ s.t. Palmieri), Nodari, Rutjens, Pera, Borrelli, Sivilla, Olivieri, Marchetti (20′ s.t. Giaccaglia). A disp.: Sprecacè, Mataloni, Pizzuto, Sopranzetti, Tanoni, Candidi, Papa. All.: Marco Alessandrini
JESINA: David, Martedì, Pasqualini, Capone, Nonni, Bordo, Trudo (37′ s.t. Pierandrei), Zannini (34′ s.t. Riccio), Gubinelli (14′ s.t. Ricci), Magnanelli (20′ s.t. Yabré), Giovannini. A disp.: Anconetani, Cameruccio, Koaudio, Parasecoli, Sassaroli. All.: Davide Ciampelli
TERNA ARBITRALE: Catani di Fermo (Feliziani di San Benedetto del Tronto – Moretti di San Benedetto del Tronto)
RETI: 10′ p.t. Pera, 21′ p.t. Bordo.
NOTE: ammoniti: Pera, Zannini. Sequenza dei rigori: Capone (gol), Sivilla (parato), Yabré (gol), Pera (gol), Ricci (gol), Borrelli (gol), Bordo (gol), Palmieri (Parato).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X