facebook rss

Allerta meteo, torna il gelo:
neve anche a quote basso-collinari

PREVISIONI - Flussi nord-orientali determineranno sul medio versante adriatico l'ingresso di aria molto fredda, nella notte tra giovedì e venerdì, con conseguente calo del limite delle nevicate a quote basso-collinari e nevicate sui settori collinari diffuse. In base al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile, FS Italiane ha attivato la fase di preallerta del Piano neve anche nelle Marche
Print Friendly, PDF & Email

Nuova ondata di maltempo nelle Marche e nell’entroterra con neve a quote basse fino a 250 metri nella notte tra giovedì e venerdì. Le previsioni  annunciano due giorni di allerta con il ritorno del sereno nella giornata di sabato. «Una discesa di aria fredda da nord sta creando sul mediterraneo centrale una depressione – spiega il meteorologo Fusari dell’osservatorio geofisico di Macerata – che provocherà già dalle prossime 12 ore le prime precipitazioni. Saranno prima piovose e poi nevose sui 400/5o0 metri successivamente la neve raggiungerà anche quote più basse.  La situazione migliora sabato con cielo sereno seppure con temperature molto basse e possibili gelate».

Anche per la Protezione Civile regionale: “Flussi nord-orientali determineranno sul medio versante adriatico l’ingresso di aria molto fredda, con conseguente calo del limite delle nevicate a quote basso-collinari e nevicate sui settori collinari diffuse. Dal pomeriggio di venerdì netto miglioramento delle condizioni”.

Per il maltempo in arrivo anche il gruppo Fs Italiane ha attivato il pre-allerta del piano neve nelle Marche, in Umbria, Abruzzo e Molise a partire dal pomeriggio di domani. “Saranno pronte  a intervenire oltre 50 persone tra tecnici e operatori ditte appaltatrici” fa sapere in una nota la società. Al momento, è confermata la piena disponibilità di tutte le linee ferroviarie. I servizi commerciali potranno essere ridotti o subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo. “Il Gruppo FS Italiane ha già predisposto il monitoraggio costante dell’infrastruttura ferroviaria, per assicurarne l’efficienza e garantirne la piena disponibilità per i servizi delle imprese ferroviarie e, quindi, la mobilità delle persone. – prosegue il comunicato –  Per far fronte in maniera tempestiva a eventuali criticità provocate nelle prossime ore dal maltempo saranno attivi i Centri operativi territoriali nelle regioni interessate, coordinati dalle Sale Operative centrali di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia. Le azioni previste dal Gruppo FS Italiane prevedono presidi tecnici degli impianti nevralgici, con particolare attenzione ai nodi urbani ferroviari; corse raschia-ghiaccio, per mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni; allertato il personale delle ditte appaltatrici per garantire la piena operatività degli spazi di stazione aperti al pubblico”. Oltre 50 persone, tra tecnici di RFI e delle ditte appaltatrici, sono pronte ad intervenire in caso di necessità per eseguire i controlli sull’infrastruttura e le attività di monitoraggio sugli impianti ferroviari. FS Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando il canale infomobilità del sito rfi.it, ascoltando FSNews Radio, o collegandosi a @fsnews.it, il profilo Twitter di FS.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X