facebook rss

Maxi parcheggio, crescono gli utenti
e piace anche ai turisti

OSIMO - Trend positivo dall'analisi dei dati degli ultimi quattro anni. Si è passati dai 52.836 ingressi del 2014 ai 72.596 del 2018, con un incremento percentuale del 37,40%. "Nonostante l’abbassamento della tariffa di oltre il 90%, i ricavi non hanno subito perdite, registrando anzi alcuni aumenti anche nel 2018" sottolinea l'assessore Federica Gatto
giovedì 10 Gennaio 2019 - Ore 11:03
Print Friendly, PDF & Email

Il maxi parcheggio di Osimo, in via Colombo

“Analizzando i dati di acceso al maxiparcheggio di Osimo, dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2018, la prima cosa che si denota è un forte trend di crescita, un’inversione rispetto al passato che invece registrava un costante calo degli ingressi dal 2008. Ciò è dovuto alla nuova tariffa introdotta nel febbraio 2015, da 1 euro per un’ora di sosta, ai 2 euro per 24 ore di sosta”. E’ il report degli ultimi 5 anni elaborato dall’assessore Federica Gatto. Dando uno sguardo generale ai numeri, si è passati dai 52.836 ingressi del 2014 ai 72.596 del 2018, un incremento percentuale del 37,40%. Analizzando poi alcune mensilità, l’incremento percentuale è molto più alto: ad esempio, considerando il mese di marzo, si è passati da 3.602 accessi a 6.454, segnando un + 79,18%. Anche i mesi estivi hanno segnato una crescita molto rilevante: considerando giugno, luglio e agosto si è passati da 11.743 accessi ai 18.813, + 60,21%.

L’assessore Federica Gatto

“Questo significa – mette in evidenza l’assessora – che molti turisti hanno gradito la struttura del maxiparcheggio, considerandola molto economica e di semplice accesso al centro storico. Stessa situazione si denota considerando il mese di dicembre, dai 5.332 accessi del 2014 ai 6.709 del 2018, un incremento registrato anche rispetto al 2017, quando gli accessi sono stati 5.818. Ciò significa che Osimo sta diventando sempre più una meta culturale per i tanti eventi che vi si svolgono, e al contempo riesce a dare la giusta accoglienza. Nonostante l’abbassamento della tariffa di oltre il 90%, i ricavi non hanno subito perdite, registrando anzi alcuni aumenti anche nel 2018. Tutto ciò è il risultato di una scelta importante di questa Amministrazione, che ha reso pratico e fruibile da tutti, anche dai residenti e di chi lavora in centro (i quali godono di un abbonamento agevolato), una struttura che nel passato non ha avuto la giusta attenzione. Inoltre ogni anno il centro storico viene liberato da un forte flusso viario: solo nel 2018, 72.596 mezzi hanno sostato fuori dalle mura lasciando gli stalli centrali ai residenti e alla sosta ad alta rotazione”. Federica Gatto ricorda poi che nell’anno appena passato, “l’Avis Osimo e la Osimo Servizi hanno stipulato un’importante convenzione: chi dona ha la possibilità di sostare gratuitamente presso il maxiparcheggio. Una collaborazione che permette di incentivare e facilitare chi compie questo gesto importante”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X