facebook rss

Crisi Astaldi, Anna Casini:
“Dal sindaco sterili polemiche”

FABRIANO - La vice presidente regionale ribadisce che la Regione ha sempre operato a stretto contatto con le Amministrazioni comunali. "Vogliamo essere insieme in un percorso progettuale che non si è mai interrotto e che ci vedrà sempre attenti e partecipi fino alla sua conclusione" evidenzia
giovedì 31 Gennaio 2019 - Ore 17:46
Print Friendly, PDF & Email

“L’incontro istituzionale Marche Umbria sul concordato preventivo della Astaldi che si è tenuto ieri a Fabriano è stato convocato su richiesta delle associazioni di categoria e, oltre ai loro rappresentanti, hanno partecipato i presidenti delle Regioni Marche e Umbria, oltre a Guido Petrosino della società Quadrilatero (anche in rappresentanza di Anas) insieme ai rappresentanti del coordinamento delle imprese creditrici. Il nostro è un impegno vero che guarda alla ripartenza dalle imprese del territorio per dar loro risposte certe in merito alla costruzione di un’importante infrastruttura come la Ancona Perugia”. A chiarirlo è la vicepresidente della giunta regionale, Anna Casini.

“La difficile realizzazione di questa arteria, infatti, non può essere un ostacolo al nostro sistema produttivo ed economico. – mette in evidenza la Casini – Le imprese meritano una risposta chiara, invece di sterili polemiche sui partecipanti al tavolo di ieri, contesto nel quale era presente anche il sindaco di Fabriano; lo dobbiamo alla nostra comunità e a tutti coloro che ogni giorno si impegnano nel proprio lavoro. Come Regione abbiamo partecipato a tutti i tavoli tecnici e istituzionali per individuare un percorso che garantisca il soddisfacimento dei crediti vantati da tutte le ditte impegnate nella realizzazione della strada, per assicurare la continuità delle opere che sono fondamentali per il territorio e per la salvaguardia delle aziende e dei lavoratori. Abbiamo sempre operato a stretto contatto con le Amministrazioni comunali e vogliamo essere insieme in un percorso progettuale che non si è mai interrotto e che ci vedrà sempre attenti e partecipi fino alla sua conclusione”.

Crisi Astaldi, vertice Marche e Umbria: “Ripartire dalle imprese del territorio”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X