facebook rss

Fiera di San Ciriaco,
si scaldano i motori:
un’invasione di colori e sapori

ANCONA – Dal 1 al 4 maggio, saranno 438 gli espositori nelle stesse location dello scorso anno. Musica, intrattenimento e street food in piazza Pertini. Potenziati il trasporto pubblico e la sicurezza: tutti gli agenti della municipale impegnati sul campo. Il sindaco Mancinelli: «In un mondo di incertezze resta una delle poche cose certe»
martedì 23 Aprile 2019 - Ore 17:54
Print Friendly, PDF & Email

 

di Martina Marinangeli

Stessa location e stesso format perché «in un mondo pieno di incertezze, la Fiera di San Ciriaco resta una delle poche cose certe ed ha senso riproporre una tradizione che funziona».

Da sinistra, la comandante della Polizia Municipale Rovaldi, l’assessore Foresi, la sindaca Mancinelli e il vicesindaco Sediari

Parola della sindaca di Ancona Valeria Mancinelli, che questa mattina ha presentato il cartellone di una delle kermesse più attese dell’anno. Dal 1 al 4 maggio le vie del centro si animeranno con l’arrivo di 438 espositori, dislocati tra piazza Cavour (lato Portici), corso Garibaldi, corso Stamira, piazza Stamira, le traverse: via Castelfidardo, via Marsala, via Leopardi, piazza Repubblica (in parte), piazza Kennedy, largo Sacramento, via dell’Appannaggio e via XXIX Settembre. Inizio anticipato a martedì 30 aprile per piazza Pertini, che anche quest’anno si conferma vetrina enogastronomica della manifestazione con il San Ciriaco Street Food. Giusto il tempo dei saluti e poi la prima cittadina ha lasciato la parola ai suoi assessori Pierpaolo Sediari (Commercio) e Stefano Foresi (Mobilità e parcheggi), alla comandante della polizia municipale Liliana Rovaldi e a Remo Vigorelli (direttore della società riminese Blu Nautilus che per il 20esimo anno consecutivo gestisce l’organizzazione della kermesse) per illustrare il programma nei dettagli.

GLI STAND – Tre in più rispetto allo scorso anno, divisi per aree merceologiche,  saranno 438. «Sono rimasti liberi una decina di posti tra lato portici di piazza Cavour e via XXIX settembre che contiamo di assegnare il primo giorno di fiera», fa sapere Vigorelli. Come da tradizione, il settore predominante sarà quello degli ambulanti: per loro i posteggi disponibili sono 336 (335 nel 2018), distribuiti soprattutto in corso Garibaldi, corso Stamira e via XXIX Settembre. Le bancarelle saranno anche nelle traverse di corso Garibaldi (Castelfidardo, Marsala e Leopardi), piazza Kennedy ed in parte di piazza della Repubblica. Tra questi sono compresi 21 banchi di gastronomia con le specialità tradizionali.

Il settore specializzato Sapori Tipici, uno dei più graditi al pubblico, sarà spostato in piazza Stamira, un po’ ridimensionato per problemi di spazio, con 22 espositori (come nel 2018). Oltre ad un significativo gruppo di espositori marchigiani, che promuovono i prodotti del territorio, sono rappresentate anche Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglie, Calabria, Sicilia e Sardegna. La Campionaria viene riproposta, in forma ridotta, nel 2° tratto di corso Garibaldi, tra via Castelfidardo e piazza Roma: ospita 24 stand promozionali (22 nel 2018) che rappresentano in modo significativo il mondo delle aziende. Nel Mercatino degli Artigiani gli espositori sono 40 (come nel 2018), tutti in corso Garibaldi, da piazza Roma verso Piazza della Repubblica. Completano il panorama degli espositori i 16 punti ristoro (14 nel 2018) che animeranno piazza Pertini con l’iniziativa San Ciriaco Street Food, La Festa del Cibo in Piazza. L’assembramento enogastronomico ha suscitato qualche malumore tra gli ambulanti che espongono prodotti alimentari, che temono possa distogliere l’attenzione dalla fiera, ma Vigorelli ha puntualizzato che «si tratterà di prodotti alternativi a quelli degli stand e, tra questi uno sarà dedicato al baccalà e ci saranno anche le specialità di un’osteria argentina. La nascita dell’evento di piazza Pertini ci è stata imposta anni fa dal Comune – ricorda Vigorelli – ma l’abbiamo sposata in pieno poiché riesce ad intercettare giovani ed universitari, per una fiera più intergenerazionale».

Fiera 2018

INTRATTENIMENTO – Piazza Pertini sarà anche la regina dell’intrattenimento. Si inizia martedì 30 aprile, dalle 20, con The Silver Combo, un trio di rock’n roll e rock’a’billy, con la partecipazione del grande Andy dei Mutoid. Mercoledì 1° maggio si esibisce un altro trio: Ring of Swing, composto da due donne ed un bassista che racconta storie di Swing, Soul e Folk, con ritmo, passione e poesia. Giovedì 2 maggio sarà invece la volta di Jarred The Caverman, una formazione che presenta un mix di generi folk, indie e pop. Venerdì 3 maggio, grande appuntamento con il dj anconetano Giacomo Gabrielli, in arte La Regina, direttamente dal Mamamia di Senigallia con il meglio della musica trash e pop. Si conclude sabato 4 maggio con un altro dj-set. Alla consolle il dj Elio del mitico Velvet con un vasto repertorio di Greatest Rock. Piazza Cavour farà invece da sfondo, il 4 maggio, alle 12 alla consegna dei Ciriachini D’Oro e alle 19 alla Tombola di San Ciriaco organizzata dalla Croce gialla. Il Museo Diocesano propone infine visite guidate per raccontare le vicende dei Santi protettori anconetani e le modalità con cui vengono rappresentati attraverso le opere pittoriche, scultoree e di oreficeria, conservate nelle sale del Museo. Il percorso tematico su San Ciriaco e i Santi Patroni di Ancona sarà organizzato sabato 4 e domenica 5; sabato 11 e domenica 12.

PIANO SICUREZZA – Il Piano, con un costo preventivo che oscilla tra i 22 ed i 26 mila euro, prevede la chiusura di tutti i varchi con strutture fisse o automezzi mobili, la presenza di steward e personale della sicurezza, rinforzato nelle ore di punta, tre ambulanze (piazza della Repubblica, piazza Cavour e galleria San Martino), due presidi antincendio e nuclei di controllo della Polizia Municipale. In questo modo la Fiera sarà blindata e sicura. «Il 2 ed il 3 maggio, tutti gli agenti della polizia municipale saranno in servizio – fa sapere Rovaldi – mentre le giornate dell’1 e del 4 vedranno la presenza di 40-45 agenti ciascuna. Chiuderemo gli uffici, saranno tutti per le vie di Ancona».

VIABILITA’  E PARCHEGGI – «Abbiamo potenziato il trasporto pubblico locale – spiega Foresi – ed invitiamo la cittadinanza a sfruttare i parcheggi di piazza d’Armi e di Tavernelle: oltre 1000 posti perfettamente collegati al centro con i bus navetta». Oltre alla navetta che parte dallo Stadio del Conero ogni 15 minuti, sono state attivate anche altre due corse per collegare al centro il Piano e la Stazione: la prima coprirà il tratto tra piazza Ugo Bassi e la rotatoria di San Martino (31 corse il 1 maggio e 36 nei restanti tre giorni), mentre la seconda partirà dalla stazione, con stessa destinazione (52 corse il 1 maggio, 60 negli altri tre giorni). Potenziata anche la linea 46. Il parcheggio degli Archi, il Cialdini e l’ex Umberto I saranno aperti con orario prolungato (chiuso il Traiano). Divieto di sosta e di transito in tutte le vie della fiera, dalle 20 di martedì 30 aprile fino alle 6 di domenica 5 maggio. In corso Stamira, il passaggio tra via Cialdini e via Podesti sarà lasciato libero e percorribile, per una carreggiata, tramite uno sbarramento protettivo.

Fiera di San Ciriaco, approvato il progetto targato Blu Nautilus Ecco i dettagli

Fiera di San Ciriaco 2019: stessa location dello scorso anno, bando per 368 stand

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X