facebook rss

Grandine e danni alle colture,
Mangialardo: «E’ stato di calamità»

OSIMO - Il candidato al consiglio comunale per la lista 'Progetto Osimo' che sostiene il sindaco Achille Ginnetti, sollecita le istituzioni ad avviare subito le pratiche per i risarcimenti. La bomba d'acqua ha fatto perdere interi raccolti agli agricoltori
Print Friendly, PDF & Email

 

Progetto Osimo’, la lista che sostiene il sindaco Achille Ginnetti sollecita gli enti preposti alla dichiarazione dello stato di calamità, ad avviare subito  una stima dei danni e delle pratiche per i risarcimenti agli agricoltori.  Dopo la grandinata che oggi si è abbattuta su Osimo, in molti hanno perso il raccolto. «Ci sono situazioni dove neanche la rabbia trova sfogo: oggi 5 maggio la natura si è scatenata tra le colline di Offagna, Osimo e Filottrano. Danni alle colture, danni alle strade, danni al morale di chi insiste tra mille difficoltà di a coltivare, con la sola speranza di recuperare le spese. Oggi per molti agricoltori si è maturata l’ennesima sconfitta: domani i ben pensanti si daranno da fare per cercare responsabilità di chi doveva arginare questo fenomeno annunciato con la solita solfa di scoline, fossi e altro». A parlare è il candidato al consiglio comunale Giorgio Mangialardo (Progetto Osimo). In pochi minuti stamattina sono scesi sulla città e sui campi coltivati più di 20 centimetri di ghiaccio. «Questa è la natura che tutti abbiamo violentato con strade , piazzali, capannoni, centri commerciali, villette a schiera, aerei treni, navi e tanto altro. Perciò vi prego, almeno oggi, abbiate pietà per gli agricoltori che hanno perso i loro raccolti».

Bomba d’acqua e grandine, allagato l’ospedale Osimo-Inrca

Grandinata su Osimo, Filottrano e Offagna: ambulanza con paziente bloccata in strada per il ghiaccio (Foto/Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X