facebook rss

Ancona nuovamente casa
delle ‘Feste del Rugby’

EVENTI - Sabato e domenica la due giorni dedicata interamente alla palla ovale e ai valori trasmessi da questo sport con iniziative al PalaIndoor e al centro sportivo Nelson Mandela
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 15:38
Print Friendly, PDF & Email

 

Promuovere il rugby e i suoi valori all’intero degli istituti scolastici, sensibilizzando al tempo stesso i più giovani al rispetto delle regole, in campo e fuori, con un impegno concreto al servizio della società civile.  E’ questo il focus delle “Feste del Rugby” 2019 che, sabato 18 e domenica 19 maggio, verranno celebrate ad Ancona, già in passato sede di un evento capace di coinvolgere migliaia di giovani tra i dieci e i quindici anni. Una due-giorni che vedrà protagonisti il capoluogo marchigiano ed i giovani sul campo: sabato il primo giorno di gara culminerà nella cerimonia di apertura al PalaIndoor anconetano, dove le delegazioni regionali sfileranno tutte insieme, colorando la pista e gli spalti della struttura, per poi tornare a confrontarsi sul campo l’indomani nella seconda e conclusiva giornata di gara sui campi dell’impianto polivalente “Nelson Mandela”. “Le Feste del Rugby” da anni rappresentano un momento chiave di verifica delle attività che FIR (Federazione Italiana Rugby) svolge in oltre duemila istituti scolastici. «Il target a cui è rivolto il progetto – ha dichiarato Tullio Rosolen, responsabile del progetto scolastico per la Federazione Italiana Rugby – è rappresentato da bambini e ragazzi che vanno dai 10 ai 15 anni in uno dei momenti chiave della loro formazione umana e motoria. Cercare di trasmettere loro nozioni, tramite i valori dello sport, che possano essere utili nella loro crescita è l’inizio di un percorso che ha come obiettivo quello di formare a 360 gradi sia la persona che il rugbista di domani. In questo progetto la collaborazione con Polfer e ANSF è fondamentale ed è svolta in totale sintonia. Ringrazio personalmente e a nome di FIR l’ing. Antonio Pagano dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e il dott Vincenzo Macrì, dirigente Polfer.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento

Grazie all’amministrazione comunale di Ancona per ospitarci nuovamente e alle società coinvolte che hanno reso possibile la realizzazione, anche per la stagione corrente, di un evento sul territorio marchigiano importante per la Federazione Italiana Rugby». Il sindaco Valeria Mancinelli: «Sono certa che anche quest’anno la tappa anconetana delle Feste del Rugby avrà un grande successo e che la due giorni di puro sport che vedrà impegnati tanti giovani studenti nei campi sportivi di Ancona lascerà nel loro cuore un ricordo indelebile. Penso che si tratterà anche di una preziosa opportunità per riflettere sul valore educativo dello sport e in particolare del rugby, una disciplina che propone un importante lavoro di squadra e sa unire il divertimento all’osservanza delle regole, il rispetto dell’avversario al fair play anche fuori dal campo. Ci tengo quindi a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato all’iniziativa e auspico che possa rappresentare anche una bella occasione per interessare tanti altri ragazzi alla pratica di un’attività sportiva».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X