facebook rss

Lube campione d’Italia
Incredibile rimonta a Perugia

FINALE SCUDETTO ribaltata in gara 5 dopo i primi due set vinti dagli umbri. Quinto tricolore per la società di patron Giulianelli, Civitanova in festa
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 23:14
Print Friendly, PDF & Email

 

 

PERUGIA-CIVITANOVA (25-22, 25-21, 12-25, 21-25, 10-15)

Ore 22,48 del 14 maggio 2019: la Lube scuce il Tricolore dal petto di Perugia e si laurea per la quinta volta nella sua storia campione d’Italia. Civitanova rompe l’incantesimo e all’ottava finale consecutiva, dopo averne perse sette, torna ad esultare. Lo fa al tie break di gara 5 della serie, dopo essere stata sotto di due set al PalaBarton, quando ormai quasi nessuno dei 300 tifosi biancorossi presenti nell’impianto umbro ci credeva più. La Sir non perdeva in casa nei playoff da poco più di 3 anni, la serie aveva visto sempre dominare la squadra di casa e quella in trasferta arrancare e quando Lanza ha piazzato l’ace del 25-21, punto esclamativo del secondo parziale, sembrava andare in onda il film già visto con Perugia ad un passo dalla gloria. Qui la reazione d’orgoglio dei campioni, che crescono in tutti i fondamentali, trascinati da Simon, dimostrando di meritare il titolo: annichilito l’avversario nel terzo (12-25) vinto di slancio e con sagacia il quarto (21-25), tripudio nel quinto (10-15). Un successo incredibile, modo migliore di arrivare all’appuntamento con la storia non poteva esserci per gli uomini di coach Fefe De Giorgi: sabato alle 20,30 alla Max Schmeling Halle di Berlino la sfida contro il Kazan, finale della Champions League e rivincita della passata edizione della massima competizione continentale. Mai come quest’anno battere la corazzata russa sembra un’impresa alla portata.

(Servizio in aggiornamento) 

(foto Spalvieri)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X