facebook rss

Giunta nominata con nuovi assessorati:
Progetti strategici, Trasporti
e Protezione civile (Foto/Video)

OSIMO - Ufficializzati stamattina i nomi scelti e la consegna delle deleghe anche consiliari. Il sindaco Simone Pugnaloni ha tenuto per sé lo Sport ed i Servizi demografici oltre ai grandi progetti, la vice sindaco Paola Andreoni gestirà i Servizi sociali e la Partecipazione democratica. Siederanno nell'esecutivo anche Annalisa Pagliarecci, Federica Gatto, Michela Glorio, Mauro Pellegrini, Alex Andreoli e Flavio Cardinali
giovedì 20 Giugno 2019 - Ore 16:04
Print Friendly, PDF & Email

La nuova giunta di Osimo con le consigliere con delega consiliare Flamini e Paolella ed il sindaco Pugnaloni

La giunta, da sin. Michela Glorio, Paola Andreoni, Simone Pugnaloni, Flavio Cardinali, Annalisa Pagliarecci, Federica Gatto e Alex Andreoli

 

Il primo consiglio comunale di Osimo della seconda legislatura Pugnaloni sarà convocato per martedì prossimo, 25 Giugno, alle ore 21. Nel corso di questa seduta di insediamento, il sindaco Simone Pugnaloni presterà giuramento e comunicherà la composizione della Giunta esponendo le linee programmatiche dell’azione politico-amministrativa. L’aula provvederà poi alla convalida degli eletti e all’elezione del presidente dell’assise (il papabile è Giorgio Campanari). L’esecutivo composto per statuto da 7 assessori (stavolta 4 donne e 3 uomini) è stato già ufficializzato stamattina e non si discosta dai pronostici della vigilia sulle riconferme dei nomi, se non per una diversa distribuzione delle deleghe assegnate. Intanto il primo cittadino ha introdotto tre nuovi assessorati: Progetti Strategici, Trasporti e Protezione civile.

Un momento della conferenza stmpa di presentazione della giunta comunale

Il sindaco democrat ha tenuto per se’ le deleghe allo Sport, Politiche giovanili, ai Servizi Demografici e ai Progetti Strategici («che farà da cerniera sulle grandi opere» ha spiegato), mentre al vice sindaco Paola Andreoni (Pd) è andata la gestione di settori considerati sensibili e nevralgici come i Servizi sociali, la Partecipazione democratica e i Trasporti «dove ci sarà molto da lavorare sia per il Piano della mobilità sostenibile, sia per attivare nuovi collegamenti con Macerata e Ancona per gli studenti universitari» ha aggiunto Pugnaloni. L’assessore Michela Glorio (Ecologia e Futuro) mantiene invece le deleghe alle Attività economiche, Ambiente, al Turismo ma aggiunge quella al Personale. L’assessore Alex Andreoli (Popolari uniti per Osimo) invece esordisce nella Pubblica Istruzione, mantenendo le deleghe all’Agricoltura e all’Informatizzazione. L’assessore Flavio Cardinali (Pd), oltre a riassumere la delega ai Lavori Pubblici gestirà, come novità, anche la Protezione Civile. All’assessore Annalisa Pagliarecci (Energia Nuova) sono state conferite le deleghe all’Urbanistica e al Patrimonio. «C’è da varare una nuova variante al Prg, da realizzare la variante Nord e da avviare il restyling di Palazzo comunale anche grazie ai 4 milioni di euro ministeriali post sisma». L’assessore Federica Gatto (Energia Nuova) manterrà, nell’ottica della continuità, invece le deleghe alla Polizia locale, Sicurezza aggiungendo quella nuova del Rapporto con le forze dell’ordine. Infine l’assessore Mauro Pellegrini (Pd), stanattina assente per impegni di lavoro. Oltre alla Cultura dove si continuerà a lavorare sul solco dell’internazionalità già tracciato con l’avvento dell’era delle grandi mostre, l’avvocato Pellegrini guiderà altri tre ambiti delicati come il Bilancio (insieme al sindaco), il Contenzioso e le Società Partecipate sempre più aperte a nuove sfide di mercato.

La vice sindaco Paola Andreoni con l’assessora Michela Glorio

Le deleghe consiliari sono state invece consegnate alla consigliera Eliana Flamini (Pari Opportunità e Lavoro); alla consigliera Frida Paolella (Politiche comunitarie, Osimo Lab- laboratorio di idee per start up innovative e luogo dei saperi) e al consigliere Daniele Bernardini (Sanità). Tutti i presenti alla conferenza stampa hanno ringraziato il sindaco e si sono detti pronti a mettersi al lavoro fin da subito. La vice sindaco Andreoni ha rimarcato come attraverso la delega ai Servizi sociali voglia «puntare al benessere della persona e all’organizzazione della vita sociale rispetto ai bisogni e le necessità rappresentate. Come primo passaggio cercherò di approfondire l’organizzazione dei servizi per poi migliorarli. La Partecipazione democratica è altrettanto importante: le persone devono riavvicinarsi alle istituzioni e le devono sentire proprie. Vorrei dei consigli di quartiere partecipati non solo dalle solite persone ma allargati anche la fascia di età». L’ultimo passaggio adesso sarà la nomina fiduciaria dei componenti nei cda di associazioni ed enti controllati anche dal Comune di Osimo. Le candidature saranno selezionate tramite bando e nel rispetto delle modalità di ‘contrappeso istituzionale’ alcuni posti nei consigli di amministrazione saranno destinati a rappresentanti delle minoranze.

(foto Bruno Severini)

il sindaco Pugnaloni

Federica Gatto

Flavio Cardinali

Annalisa Pagliarecci

Michela Glorio

Alex Andreoli

Paola Andreoni

Simone Pugnaloni

La consigliera Frida Paolella (Pd)

La consigliera Eliana Flamini (Pd)

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X