facebook rss

La notte dei ladri incapucciati
tra i negozi del centro storico di Osimo

IL RAID in una decina di punti vendita è andato in onda tra Piazza Dante, via Matteotti, Corso Mazzini e via Lionetta, ma sono solo due i furti andati a segno. La scoperta stamattina alla riapertura. Indaga il Commissariato che visionerà i filmati della spycam pubbliche già prelevati al comando della Polizia locale
giovedì 18 Luglio 2019 - Ore 14:05
Print Friendly, PDF & Email

I poliziotti del Commissariato di Osimo in servizio lungo Corso Mazzini

Il commissariato di Ps di Osimo

 

Due furti andati a segno e una scia di tentati furti, stanotte, in alcuni negozi del centro storico di Osimo. Qualcuno è riuscito o ha cercato di introdursi in diversi esercizi per portarsi via, solo in due casi il fondo cassa trovato nei cassetti. Il bottino è magro, ammnota a qualche centinaio di euro ma pare che i due sconosciuti incappucciati si siano lasciati alle spalle un volume consistente di danni da effrazione.  L’amara scoperta è avvenuta stamattina alla riapertura dei negozi, in una movimentata giornata di mercato ambulante infrasettimanale. Sulla vicenda indaga il Commissariato di Ps di Osimo che sta raccogliendo le denunce: finora due per furto consumato ed in totale una decina per tentato furto tra negozi di abbigliamento, lingerie, fiorerie, erboristerie ed empori cinesi. Escluse le gioiellerie ed i negozi dotati di serrande.

Quasi tutti i punti vendita presi a bersaglio e danneggiati sono situati in angoli del centro città controllati da telecamere pubbliche mentre nessuno  era dotato di propri sistemi anti-intursione. Per questo motivo non sono scattati allarmi durante la nottata. In particolare i due esercizi violati non erano protetti da meccanismi di sicurezza passivi e gli ingressi non erano stati neppure chiusi a doppia mandata di chiave. Oltre ad aver repertato elementi di prova, stamattina i poliziotti hanno recuperato al Comando della Polizia locale ben 82 ore di filmati registrati  tra le ore 20 di ieri alle 7 di stamattina dalle diverse postazioni delle spycam comunali tra Piazza Dante, Corso Mazzini e via Lionetta (quelle pubbliche di via Matteotti non funzionano ma ce ne sono altre private che avrebbero ripreso movimenti sospetti).

Frame che dovranno essere visionati e analizzati attentamente dagli uomini del vice questore Giuseppe Todaro, che potrebbero essere fondamentali per identificare gli autori e per imboccare la giusta pista investigativa. Sembra che i 2 colpi andati a buon fine e tutti i tentativi falliti sono stati messi a segno con le stesse modalità operative: porte dei negozi forzate con un piede di porco, cassetti ripuliti di pochi spiccioli mentre tra la merce, è stato accertato, non manca nulla.  Era, quindi, solo alla ricerca di denaro contante, chi ha messo in atto il blitz, probabilmente prima dell’alba e dopo la chiusura dei locali del centro, bar e ristoranti.

(servizio aggiornato alle 18)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X