facebook rss

Qualità della vita e tempo libero,
la provincia di Ancona
13esima in Italia

NELLA CLASSIFICA stilata dal Sole 24 ore, il territorio è il primo nelle Marche e spicca in particolare alla voce «mostre ed esposizioni», che gli vale un ottimo secondo posto dopo la Valle D'Aosta. Meno bene nel settore «bar e ristoranti», dove si ferma alla 77a posizione. Mancinelli: «convinta che anche la città di Ancona abbia dato un bel contributo»
lunedì 19 Agosto 2019 - Ore 16:02
Print Friendly, PDF & Email

Il manifesto della mostra

 

Nella provincia di Ancona, la qualità della vita e le offerte per occupare il tempo libero sono tra le migliori d’Italia. A decretare il bel risultato è stata la classifica annuale del Sole 24 ore che vede il territorio 13° nella classifica generale delle province del Bel Paese (medaglia d’oro a Rimini) e primo nelle Marche La provincia dorica spicca in particolare per quel che riguarda le mostre e le esposizioni, dove è seconda, dietro solo alla Valle d’Aosta (dunque a una Regione) e davanti a città come Venezia, Torino, Milano, Bologna. Ma anche in altri settori il piazzamento è molto buono, come ad esempio i 14esimi posti per le voci «concerti» e «spesa per la cultura», e il 20° per il teatro. Meno bene nel settore «bar e ristoranti», dove invece si ferma alla 77a posizione. «La provincia di Ancona risulta sopra Roma e prima provincia delle Marche – commenta entusiasta la sindaca Valeria Mancinelli dalla sua pagina Facebook –. Premia un lavoro costante e continuo fatto in questi anni sul fronte della cultura e del turismo di tutto il territorio. Come capoluogo siamo orgogliosi e sono convinta che anche la città di Ancona abbia dato un bel contributo». Sicuramente, il suo peso l’avrà avuto anche la regina dell’estate dorica, Senigallia, che con il Summer Jamboree ed eventi come il CaterRaduno riesce ad attirare ogni anno migliaia di persone. «Questo segnale di crescita è di grande stimolo – afferma l’assessore alla cultura e turismo del comune di Ancona, Paolo Marasca – . Significa che avviare una strategia e non cedere ad azioni spot paga, che lavorare con continuità e con persone competenti porta a risultati significativi. Per quanto riguarda Ancona, la prima, grande fase di crescita nell’ambito della cultura e del tempo libero della città è conclusa: siamo cresciuti, l’Italia ci vede, abbiamo momenti di grande spicco e una media di altissima qualità. Ora, inizia la seconda, in cui rinforziamo l’infrastruttura e permettiamo al territorio e agli operatori di spiccare un ulteriore balzo in avanti».

Robert Capa alla Mole

Ecco la posizione della provincia di Ancona nel settore «tempo libero» voce per voce:
– classifica generale: 13
– Mostre ed esposizioni: 2
– Densità turistica: 3
– permanenza turistica: 40
– Ricettività e natura: 15
– Tutti gli spettacoli: 28
– Ristoranti e bar: 77
– Librerie: 13
– Cinema: 21
– Teatro: 20
– Spesa in cultura: 14
– Concerti: 14
– Sport: 19

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X