facebook rss

Addio alla piccola Alice,
«Il cuore si liquefa
di fronte a questo dolore»

JESI - Grande commozione oggi pomeriggio ai funerali di Alice Feliciotti, la bimba di sei mesi morta mentre era in vacanza a Vieste. Gremita la chiesa di San Giuseppe, la stessa dove a Pasqua la bimba aveva ricevuto il battesimo. La piccola stroncata da una anomalia congenita
Print Friendly, PDF & Email

Palloncini bianchi in aria per salutare la piccola Alice

 

di Talita Frezzi

«Il cuore si liquefa di fronte a questo dolore, a questa morte incomprensibile». Grande commozione in città per la piccola Alice Feliciotti, un angelo volato via a soli sei mesi e mezzo a causa di una insufficienza cardiorespiratoria acuta irreversibile mentre era in vacanza con la famiglia a Vieste. Questo l’esito dell’autopsia – effettuata all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo – che avrebbe certificato una anomalia congenita nel piccolo cuoricino della bambina di Jesi. Neanche i genitori Stefania Focanti e Marco Feliciotti, originario di Macerata, erano a conoscenza. Oggi pomeriggio l’ultimo difficile addio alla piccina in una chiesa di San Giuseppe di Jesi, gremita dentro e fuori.

Il piccolo feretro dentro alla chiesa di San Giuseppe di Jesi

Silenzio e lacrime, di fronte a quella bara bianca piccola, circondata di rose candide e con una foto della bimba sorridente appoggiata sopra. La città che si stringe alla famiglia, il mondo dello sport che sorregge nonno Gilberto Focanti. La fede che aiuta il sacerdote, don Giuliano Fiorentini, a trovare parole altrimenti introvabili. «La morte è sempre incomprensibile, quella di una bambina così piccola anche di più – ha detto commosso don Giuliano – Gesù pianse alla morte di Lazzaro, così oggi Dio piange per Alice. Lei non avrà le speranze e le gioie che i figli donano alle famiglie. Ma crescerà con Dio e con Lui è in un’altra vita. Alice sarà comunque sempre con voi – ha detto poi rivolgendosi ai genitori impietriti dal dolore – vi proteggerà, vi aiuterà e sosterrà sempre. Sognatela accanto a voi, perché nel sogno degli uomini c’è anche quello del Signore». All’uscita del feretro dalla chiesa, sul sagrato sono stati liberati in aria dei palloncini, anche quelli bianchi, che lenti sono saliti in cielo. Il dramma si era consumato mercoledì, la bambina aveva iniziato a stare male mentre era in spiaggia a Vieste, poi il trasporto all’ospedale Padre Pio dove la piccola è morta.

 

Tragedia in vacanza: bimba di 6 mesi muore per un rigurgito

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X