facebook rss

Anconitana, esordio da tre punti:
Magnanelli piega l’Urbania

ECCELLENZA - Gli uomini di Ciampelli corsari in terra durantina, l'acuto del centrocampista ad inizio ripresa regala ai biancorossi il primo successo in campionato
domenica 15 Settembre 2019 - Ore 18:32
Print Friendly, PDF & Email

 

Davide Ciampelli, tecnico dell’Ancona

Un gol di Magnanelli regala all’Anconitana il blitz ad Urbania e i primi tre punti in campionato. Esordio vincente in Eccellenza, quindi, per la formazione di mister Ciampelli. Il match inizia con il freno a mano tirato. Complici le temperature ancora estive, i giocatori faticano a tenere alti i ritmi ed a farne le spese è principalmente lo spettacolo. Nonostante ciò la truppa Ciampelli inizia la gara aggredendo alto l’avversario e tentando di costringerlo nella sua metà campo. Il primo squillo del match è degli ospiti con Trombetta. Il centrale dorico impatta debolmente da calcio d’angolo non impensierendo minimamente Stafoggia. Il match sembra bloccato e principalmente combattuto in mezzo al campo senza però lasciar intravedere azioni convincenti. Alla mezzora arriva il primo tentativo dei ragazzi di mister Guidi: Fraternali calcia, anch’egli, debolmente verso la porta e il suo tiro non è abbastanza forte da superare la guardia di Battistini. Appena due minuti dopo Ambrosini e Magnanelli creano non pochi pericoli alla porta dell’Urbania: il numero 11 dorico mette una palla pericolosa sul secondo palo per il compagno che colpisce in spaccata sul pallone dando agli spettatori l’illusione del gol. Manca poco all’intervallo quando sempre Ambrosini tenta la soluzione dalla lunga distanza spedendo la palla direttamente tra le mani di Stafoggia, sicuro nel bloccare il tiro. Nella ripresa bastano 120 secondi ai dorici per siglare il gol del vantaggio: ci pensa Magnanelli, con una conclusione precisa che non lascia scampo a Stafoggia. Un giro di lancette più tardi altra grande occasione per gli ospiti con Mansour, che colpisce il palo. Scampato il pericolo del 2 a 0  è Bozzi a sfiorare il pareggio per i padroni di casa, ma il suo tentativo non è preciso. Passano i minuti e cresce la pressione dell’Anconitana che sfiora due volte il gol del raddoppio. Prima con Ambrosini che, con un diagonale velenoso, impegna Stafoggia e poi, intorno alla mezzora, con Cameruccio che di piattone sfiora il colpo del k.o. Col passare dei minuti l’Urbania diventa sempre più fallosa e l’Anconitana sempre meno incisiva. Quasi allo scadere la chance di pareggiare capita sui piedi di Corsini ma dal limite però spara alto. Finisce così 1 a 0 sul campo dell’Urbania, l’Anconitana inizia al meglio questa stagione con una vittoria preziosa.

Il tabellino:

URBANIA (4-4-2): Stafoggia; M. Rossi, A. Rossi (33’ s.t. Lucciarini), Labate, Renghi; Temellini, L. Sacchi, Giovannelli (16’ s.t. Patrignali), Bozzi (37’ s.t. Cantucci); Fraternali, Bicchiarelli (42’ s.t. Corsini). A disp.: Pagliardini, Calabresi, A. Sacchi, Sebastianelli, De Bartoli. All.: R. Guidi.

ANCONITANA (4-4-2): Battistini; Terranova (25’ s.t. Marzioni), Micucci, Borghetti, Trombetta; Visciano, Magnanelli (40’ s.t. Zaldua), Bruna, Giambuzzi (16’ s.t. Cameruccio); Mansour (25’ s.t. Bordi), Ambrosini. A disp.: Montuoso, Mercurio, Zagaglia, Baciu, Bartoloni. All.: D. Ciampelli.

TERNA ARBITRALE: Santoro di Pesaro (Viglietta e Gasparini di Macerata)

RETE: 2’ s.t. Magnanelli

NOTE: Ammoniti: Giovannelli, Bruna, Labate, Patrignali.

(Lo. Ago.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X