facebook rss

Degrado a Sappanico,
Foresi: «fondi a bilancio
per demolizioni e parcheggio»

ANCONA – L'assessore ha fatto sapere che l'incarico per la progettazione sarà affidato entro l'anno
Print Friendly, PDF & Email

Uno striscione di protesta a Sappanico

 

di Martina Marinangeli

Eppur si muove. A due giorni dalla protesta dei residenti di Sappanico, che hanno lamentato un «totale abbandono da parte dell’amministrazione» manifestando in centro ad Ancona, ieri l’assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi ha fatto sapere che in realtà l’iter per la demolizione del rudere di proprietà comunale è in corso. Per quelli privati, invece, la situazione è più complessa e servirà tempo.
«I fondi ci sono ed entro la fine dell’anno affideremo gli incarichi per la progettazione definitiva ed esecutiva, riguardante la demolizione del rudere di proprietà comunale e la realizzazione di un parcheggio – ha spiegato ieri in Consiglio comunale, rispondendo ieri ad un’interrogazione del capogruppo Fdi, Angelo Eliantonio –. Ci siamo impegnati durante un’assemblea a Sappanico e stiamo cercando di rispettare gli impegni presi. Dopo la variazione di bilancio del 28 novembre, ora abbiamo i fondi disponibili per affidare gli incarichi per il progetto definitivo ed esecutivo, che comprenderà la demolizione e la realizzazione del parcheggio al posto del rudere comunale. Ho anche effettuato un sopralluogo con il presidente e l’ingegnere capo della Provincia – aggiorna l’iter Foresi – per studiare gli interventi da eseguire, in modo da allargare la carreggiata e togliere il semaforo a senso unico alternato. La Provincia si è impegnata a fare i rilievi e a predisporre il progetto di fattibilità. Dopo le festività natalizie, è previsto un nuovo incontro». Per quanto riguarda gli immobili privati, Foresi ha spiegato che «i proprietari sono tantissimi e la situazione è più complessa».

«Dal Comune solo promesse», la protesta di Sappanico sfila in centro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X