facebook rss

Stati generali della montagna:
terzo incontro tra sindaci

FABRIANO - Nel corso della riunione convocata nella sede dell'Unione Montana Esino Frasassi è stato costituito un gruppo di lavoro ristretto per arrivare alla redazione del documento programmatico da sottoporre ai candidati delle Regionali
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Gabriele Santarelli

 

Si è tenuto ieri nella sede dell’Unione Montana Esino Frasassi il terzo incontro per l’organizzazione degli Stati Generali dell’Entroterra marchigiano. «La partecipazione aumenta con sempre più sindaci ad appoggiare l’iniziativa che ieri ha coinvolto anche i rappresentanti locali delle 4 associazioni di categoria: Cna, Confindustria, Confartigianato e Confcommercio.- racconta il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli – Abbiamo ricevuto il sostegno dell’Università di Camerino e nei prossimi appuntamenti includeremo altre realtà per crescere e arrivare all’appuntamento finale con una condivisione ampia del percorso e del progetto. Sarà solo il punto di partenza verso la realizzazione dell’idea di un entroterra coeso e forte per rimarcare con decisione le peculiarità del territorio e ottenere maggiore attenzione e normative calate su una realtà che richiede specifici provvedimenti». Tra gli argomenti approfonditi durante l’incontro, alcune tematiche emerse negli incontri precedenti. E’ stato anche costituito un gruppo di lavoro ristretto «per arrivare alla redazione di una bozza del documento programmatico che una volta condiviso con tutti verrà sottoposto ai candidati alle elezioni regionali» ricorda Santarelli.

Stati generali della Montagna, 25 Comuni iniziano a confrontarsi

Regionali 2020, i sindaci dell’entroterra montano stilano un documento unitario sui problemi

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page