facebook rss

Jesi piange Cassio Morosetti:
fumettista dal cuore d’oro

IL CELEBRE disegnatore, che lavorò anche per la "Settimana Enigmistica", aveva 97 anni. Donò 800mila euro per un nuovo centro per l’Alzheimer in via Finlandia, nella sua città natale
Print Friendly, PDF & Email

Al centro, il celebre fumettista e vignettista Cassio Morosetti

 

La città di Jesi piange il celebre vignettista e umorista Cassio Morosetti che inoltre, nel 2018, nello studio di un notaio di Milano in presenza del sindaco jesino Massimo Bacci, fece una donazione di 800mila euro per permettere la realizzazione di un nuovo centro per l’Alzheimer in via Finlandia: una struttura dotata dei necessari arredi, impianti ed attrezzature, per dare una risposta piena e completa alle famiglie che hanno in casa un congiunto con questa malattia. Artista dal cuore d’oro, a ricordarlo è proprio il primo cittadino di Jesi. «In giorni così drammatici – scrive Bacci in un post -, la scomparsa di una persona d 97 anni potrebbe passare in secondo piano. Ma per Cassio Morosetti, cittadino onorario, è doverosa una eccezione. Perché è stato un grande personaggio, un vero artista nel suo campo, definito il caposcuola delle moderne vignette umoristiche in Italia. L’ho conosciuto personalmente qualche anno fa – ricorda -, perfettamente lucido, brillante, decisamente con una marcia in più. Mi ha chiamato per donare al Comune di Jesi 800 mila euro con cui proprio quest’anno realizzeremo il nuovo centro per l’Alzheimer. Amava Jesi, benché si fosse allontanato fin da giovane e certe vecchie situazioni, mi aveva confidato, lo avessero amareggiato. Ma proprio in tarda età – conclude – aveva scelto la sua città natale per questo regalo davvero importante. Avremo modo di esprimergli la nostra riconoscenza, perché la città di Jesi non dimentica né mai dimenticherà i suoi figli migliori». Morosetti iniziò la sua brillante carriera nel 1947 quando, «in cerca di una qualche occupazione – come viene riportato nella sua biografia -, la sorte gli fa vincere un concorso per assistente di meteorologia, e dovendo seguire alcuni corsi specialistici si trasferisce a Milano presso l’aeroporto di Linate. Durante una lezione di climatologia, materia a lui ostica – viene spiegato -, annoiandosi gli viene di pupazzettare su un quaderno che, passato di mano ai colleghi, suscita ilarità. Tanto basta per maturare la convinzione che forse la sua vera vocazione è l’umorismo». Così facendo, «realizzate una trentina di vignette, le sottopone alla “Settimana Enigmistica” che le acquista con l’invito a portarne altre. Segue un crescendo di collaborazioni con migliaia di vignette: quotidiani, riviste, house organ, inserti pubblicitari».
(al. big.)

Una vignetta del celebre Cassio Morosetti

(Fonte: www.cassiomorosetti.it)

Una vignetta del celebre Cassio Morosetti (Fonte: www.cassiomorosetti.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X