facebook rss

Covid-19, un ospedale da campo
nel parcheggio del pronto soccorso
(Foto)

ANCONA - Il direttore regionale Azienda Ospedali Riuniti, Michele Caporossi: «Gli spazi saranno destinati ai pazienti in attesa di tampone»
Print Friendly, PDF & Email

I tendoni nel park del pronto soccorso

 

di Alberto Bignami (foto di Giusy Marinelli)

Sono iniziati questa mattina i lavori per montare una serie di padiglioni nel piazzale antistante l’ingresso del pronto soccorso del nosocomio di Torrette. Un «ospedale da campo – come confermato dal direttore generale dell’Azienda Ospedali Riuniti, Michele Caporossi – ancora in allestimento». I locali «saranno destinati ai pazienti in attesa di tampone – ha aggiunto – come filtro del pronto soccorso». I tendoni, composti da dieci moduli, sono stati allestiti dal personale della Protezione Civile e con tutta probabilità diventeranno operativi già mercoledì, termine previsto per il fine montaggio. In totale, la struttura potrà ospitare venti posti letto in biocontenimento. Precedentemente, sia a Torrette che al Salesi, erano stati installati due container e un paio di tende che avevano proprio il compito di svolgere una sorta di pre-triage esterno, consistente nel prefiltraggio dei casi sospetti in modo da isolare eventuali pazienti a rischio e impedire la propagazione del Coronavirus nelle aree dell’ospedale. Attualmente, a Torrette sono ricoverate 104 persone. Di queste, 22 sono in terapia intensiva. Sempre, oggi, è stato allestito un ospedale da campo anche a Jesi, all’ingresso del Carlo Urbani. Servirà ad accogliere i pazienti non infetti.

 

 

Il montaggio delle tende

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X