facebook rss

Richiesta bonus da 600 euro,
sito Inps sovraccarico
I patronati: «Servono più risorse»

BOOM di accessi a partire da mezzanotte al portale dell'Istituto di Previdenza per ottenere l'accredito previsto per alcune categorie dal decreto 'Cura Italia'
Print Friendly, PDF & Email

INPS-direzione regionale

Boom di accessi al sito dell’Inps per richiedere il bonus una tantum da 600 euro previsto per alcuni lavoratori dal decreto ‘Cura Italia’: scatta l’allarme dei patronati del Ce.Pa Marche.  I patronati «nonostante la messa in campo di ogni propria risorsa lavorativa al fine di continuare a dare un servizio ai cittadini in questo momento di emergenza  rappresentano grandissime difficoltà nel poter procedere all’inoltro delle nuove domande di prestazioni messe a disposizione dal Governo per fronteggiare le difficoltà organizzative ed economiche dei cittadini dovute all’emergenza COVID-19. Ad oggi non risultano sufficienti gli impegni e risorse sistemistiche messe a disposizione dall’INPS , ravvedendosi un evidente sovraccarico e inevitabile intasamento delle linee informatiche che non permetto l’inoltro delle citate istanze con particolare riguardo alle indennità Covid-19 (c.d. Bonus 600 euro) e conseguentemente creando forti disagi anche per la gestione e inoltro della pratiche ordinarie inviabili esclusivamente per le vie telematiche, che rischiano di essere evase oltre i termini di decorrenza con inevitabili danni economici per il cittadino».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page