facebook rss

Virtual Career Day ad Unicam (Video)
Aziende a caccia di esperti tecnologici
Guzzini: «Se non si innova si muore»

CAMERINO - Imprese e giovani si incontrano online, 600 laureati e laureandi registrati e 62 aziende aderenti. Il presidente di Confindustria punta sulle due "T" talenti e tecnologia: «Rinnovata convenzione con l'ateneo». Il rettore Claudio Pettinari: «La scienza non può essere limitata alle aule e ai laboratori ma deve entrare fortemente nella società»
Print Friendly, PDF & Email
Il virtual Career Day dell'università di Camerino

 

di Gabriele Censi

Il lavoro di domani richiederà più elasticità che specializzazione, e le professioni più ricercate saranno ovviamente quelle tecnologiche. E’ quanto emerge dalla mattinata del Virtual Career Day. Circa 600 laureati e laureandi registrati e 62 aziende aderenti all’evento Unicam. Ancora temi di stretta attualità per il consueto appuntamento in cui i giovani incontrano l’offerta lavorativa, stavolta in modalità virtuale. L’ateneo propone la sicurezza alimentare, la salute, la lotta alle infezioni, la sicurezza informatica e l’economia circolare come temi dei seminari che hanno aperto la giornata di oggi.

pettinari-2-e1590583337310-325x183

Claudio Pettinari

Esperti di fama da enti di eccellenza nel territorio e in Italia hanno svolto i loro webinar, termine ormai familiare  che indica i seminari on line, dopo il saluto del rettore Claudio Pettinari e del presidente di Confindustria Macerata Domenico Guzzini. «Un evento strategico per Unicam – ha esordito il rettore –  stiamo mantenendo tutte le attività e le decisioni prese dall’inizio dell’anno, anche se dovevamo essere tra i prati di Borgo Lanciano anche in virtuale abbiamo avuto una risposta forte del territorio – la scienza non può essere limitata alle aule e ai laboratori ma deve entrare fortemente nella società. oggi si palesa il nostro impegno per consentire ai nostri ragazzi ben formati di trovare una collocazione adeguata»

guzzini-e1590583772532-325x173

Domenico Guzzini

Al fianco di Unicam Confindustria che con il nuovo presidente provinciale Domenico Guzzini già lo scorso 24 gennaio ha incontrato i docenti dell’ateneo sui temi dell’innovazione e della sostenibilità. «Le aziende che non fanno innovazione sono destinate a morire – conferma Guzzini – ho scelto un binomio che sintetizza il rapporto con l’università: talenti e tecnologia, le due “t” che  ci devono portare a evitare che tanti giovani abbandonino il territorio. Viviamo una situazione surreale, la crisi peggiore del dopoguerra, ma siamo tenaci e abbiamo radici profonde per superarla».  Per la sua azienda il presidente anticipa il rinnovo della convenzione con l’ateneo per altri tre anni: «Sugli investimenti in ricerca non si possono fare tagli».

torregiani-1-e1590583386966-325x177

Elisabetta Torregiani

I relatori, coordinati dalla delegata ai rapporti con le imprese Elisabetta Torregiani,  hanno trattato temi diversi ma connessi. L’esperienza della filiera biologica completa della Fileni è stato il primo intervento “I prodotti Bio e la salute” di  Emanuele Pagoni,  direttore Qhse (reparto Qualità salute e ambiente) dell’azienda marchigiana leader nazionale del settore.  «Dal mangime alla tavola controlliamo tutto il processo produttivo, il biologico ha un trend in forte crescita». Con “La lotta alle infezioni” Nicola Petrosillo, direttore Dipartimento Clinico e Ricerca Malattie infettive Spallanzani di Roma ha ha messo in evidenza un problema storico che ora con il Covid ha assunto connotati più estremi: «Cambiamenti demografici e ambientali sono cause importanti. Per la ricerca dobbiamo porre maggiore attenzione alle strategie di comunicazione».  «Ci sono lavori così ricercati, come gli esperti di intelligenza artificiale, che vi verrebbero a prendere anche su un isola deserta con un dirigibile» si rivolge con un esempio eclatante ai ragazzi Rocco De Nicola dell’Imt School for Advanced Studies di Lucca e direttore Centro Competenza Cybersecurity Toscano  nella sua relazione  su “Al, Cybersecurity, IoT: slogan ma anche vere opportunità”. Conclude Roberto Morabito, direttore Dipartimento Sostenibilità dei Sistemi Produttivi e Territoriali (Sspt) Enea con “Verso l’Economia circolare. Le opportunità di una transizione quanto mai necessaria”.

petrosillo-e1590583416868-325x176

Nicola Petrosillo

Nel pomeriggio si prosegue con i webinar per le aziende su: “Innovazione e bene comune: il contributo di università ed imprese” a cura di Andrea Piccaluga Institute of Management Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa, “Credito alle imprese; responsabilità in generale” a cura di Francesco Rizzo docente Unicam, “Sospensioni e incentivi fiscali” a cura di Roberto Esposito, docente Unicam e “Tutele per i lavoratori” a cura di Riccardo Russo, presidente consulenti del lavoro provincia di Macerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X