facebook rss

Ricercatore muore a 33 anni,
avviata raccolta fondi
per il rientro in patria della salma

ANCONA - Si è spento sabato nell'abitazione di Chiaravalle l'ingegnere informatico Dagmawi Mekuria, originario di Addis Abeba. Era specializzato nel campo dell’intelligenza artificiale e aveva discusso a marzo la tesi del dottorato di ricerca all'Univpm. Su Paypal il crowdfunding avviato dai colleghi
Print Friendly, PDF & Email

Dagmawi Mekuria

 

 

Nel pomeriggio di sabato scorso un malore improvviso lo ha stroncato a soli 33 anni mentre si trovava nell’abitazione di Chiaravalle, ospite della famiglia che lo aveva accolto durante la sua permanenza ad Ancona per motivi di studio. E’ morto così Dagmawi Mekuria, apprezzato ricercatore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università Politecnica delle Marche. Il giovane, originario di Addis Abeba e laureato all’Università di Trento, era specializzato nel campo dell’intelligenza artificiale e aveva discusso a marzo la tesi del dottorato di ricerca all’ateneo dorico, nel team del professore Aldo Franco Dragoni. Stava per essere assunto da un’azienda e sarebbe rientrato a lavorare in Etiopia. Per aiutare la famiglia di Dag a sostenere le spese di traslazione della salma, i colleghi dell’Univpm, segnati da questo dramma umano, hanno avviato una raccolta fondi, tramite Paypal in scadenza il prossimo 6 giugno. Chi volesse contribuire può consultare i dettagli del crowdfunding al seguente link: https://www.paypal.com/pools/c/8pBJdiKMva?fbclid=IwAR1o4_BocdjwmCwvBTwyuoshVDbY0bmZ6farYZsa3j6CfEr0SOqf90YRsc8)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X