facebook rss

Maturità, conto alla rovescia per gli esami:
oltre 4mila candidati nell’Anconetano

SCUOLA - In provincia sono 3.841  interni, 123 nelle scuole paritarie e 123 privatisti che affronteranno le prove orali a partire da mercoledì 17 giugno. In tutte le Marche 13.696 gli studenti coinvolti
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Sono 4.090 i ‘maturandi’ delle scuole della provincia di Ancona,  3.841  interni, 123 nelle scuole paritarie e 123 esterni che affronteranno le prove dell’esame di Stato 2019/20 a partire da mercoledì prossimo, 17 giugno. Una maturità diversa, quest’anno, per l’emergenza sanitaria che ha imposto una serie di prescrizioni per garantire lo svolgimento delle prove in sicurezza. In tutta la regione sono 13.696 gli studenti coinvolti, 12.457 interni, 403 privatisti e 836 delle scuole paritarie (in Italia sono circa 515 mila, 17 mila dei quali esterni), con un picco per la città di Ancona che vede il maggior numero di candidati. Nelle province di Ascoli Piceno e Fermo gli studenti che affronteranno l’esame di maturità sono in tutto 3.564, nel Maceratese 2.984, a Pesaro Urbino 3.058. Lo rende noto l’Ufficio scolastico regionale che evidenzia come il numero dei privatisti può variare a seconda di quanti candidati si presenteranno e supereranno gli esami preliminari per essere ammessi all’esame di Stato.

Com’è ormai noto le commissioni, quest’anno, saranno composte da 6 membri interni, più il presidente esterno. Le nomine dei presidenti sono già state effettuate ma gli uffici dell’Usr sono pronti a gestire l’emergenza in caso di eventuali e possibili rinunce. Il ministero dell’Istruzione tramite ordinanza metterà i direttori degli Uffici scolastici regionali nelle condizioni di provvedere alle nomine d’ufficio, assegnando in caso di necessità più commissioni allo stesso presidente. Quest’anno non sono previste prove scritte ma solo prove orali e in presenza che si articoleranno in 5 passaggi. I candidati dovranno comunque presentare entro questo fine settimana la ‘tesina’ già concordata con i docenti della materia di indirizzo. Nel rispetto dei protocolli previsti dal ministero che prevedono misure di prevenzione anti Covid, i dirigenti scolastici dovranno provedere alla sanificazione dei locali mentre, nei giorni dei colloqui in classe i maturandi e gli esaminatori dovranno indossare la mascherina, presentare un’autocertificazione sul proprio stato di salute al loro ingresso a scuola e saranno vietati gli assembramenti all’interno e all’esterno dei plessi scolastici.

I dati dei candidati marchigiani all’esame di maturità 2019/20 estratti dal sistema informativo del Ministero dell’Istruzione

 

Messaggio dell’arcivescovo agli studenti: «Non smettete di sognare in grande e di desiderare un mondo migliore»

Via libera al decreto Scuola: maturità online e niente esame terza media Tutti promossi, ma nessun 6 politico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X