facebook rss

Abusi su una bimba:
il docente indagato non va dal giudice
«Non contesta la misura emessa»

ANCONA - Sul 30enne accusato di violenza sessuale pende il divieto di avvicinamento a qualsiasi istituto scolastico. Questa mattina, doveva tenersi l'interrogatorio in tribunale, il difensore Migiorelli: «Col provvedimento del gip non cambia nulla, perchè il mio assistito aveva già comunicato al ministero di non voler accettare incarichi lavorativi. Per questo oggi non è venuto»
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale di Ancona

 

Abusi su una bimba della prima elementare: docente indagato non si presenta dal giudice per l’interrogatorio di garanzia, fissato per questa mattina in tribunale. Ad entrare in aula, giusto il tempo della verbalizzazione, solo l’avvocato difensore Stefano Migliorelli che ha spiegato l’assenza dell’indagato, un insegnante di 30 anni: «Non c’era la volontà di contestare la misura del giudice.  Il mio assistito, appena ha saputo dell’accusa, ha comunicato al Ministero della Pubblica Istruzione che non sarebbe più andato a scuola e che non avrebbe accettato altre eventuali nomine future». Dalla scorsa settimana, sul 30enne pende la restrizione del divieto di avvicinamento e ingresso negli istituti scolastici nazionali, di ogni ordine e grado, pubblici e privati. Questo, dopo una prima interdizione decisa dal giudice nel dicembre 2019, quando era stata applicato il divieto di insegnamento. Tre mesi prima, c’era stata la denuncia della famiglia della bimba riguardante un presunto episodio di abusi avvenuto nell’istituto comprensivo dove il 30enne insegnava come supplente: «E’ molto confuso e provato dalla vicenda che lo riguarda. Non ricorda situazioni anomale con la bambina che lo accusa» ha precisato il difensore. Nella scuola dove sarebbe avvenuta la violenza erano state installate anche delle telecamere. Non sarebbero emersi elementi probatori. Sotto sequestro, ancora, ci sono i diari scritti dall’indagato (almeno una ventina). Racconti della quotidianità e degli incontri avuti a scuola con i bambini, descritti quasi come suoi coetanei. La famiglia della piccola è rappresentata dal legale Giorgio Canali.

(fe.ser)

«Abusi su un’alunna»: maestro allontanato da scuola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X