facebook rss

Senza biglietto minaccia
il capotreno: 30enne nei guai

CONTROLLI - E' successo alla stazione di Ancona. A Fabriano invece la Polfer ha denunciato per i reati di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale, una 40enne ubriaca e molesta
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

 

Sono stati 2.034 gli identificati, una persona è stata arrestata e 2 sono state indagate, nel corso dei 204 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie di Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, 93 i treni scortati, 14 pattuglie automontate e 2 minori rintracciati. Questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo nella settimana appena trascorsa. In particolare la Polizia Ferroviaria di Fabriano ha denunciato per i reati di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale, una 40enne polacca che, ubriaca e molesta all’interno dello scalo ferroviario cittadino, ha minacciato ed ingiuriato gli agenti intervenuti su segnalazione dei viaggiatori. Oltre alla denuncia penale la donna è stata sanzionata amministrativamente per l’ubriachezza e sottoposta a “daspo” urbano. La Polizia Ferroviaria di Ancona, ha invece denunciato un 30enne italiano per minacce in danno di un capotreno che, avendolo trovato senza il biglietto, lo ha fatto scendere dal convoglio non consentendogli di risalirvi. Sono stati inoltre rintracciati dalla Polfer di Ancona e di Perugia due minori stranieri che si erano allontanati arbitrariamente dalle strutture che li ospitavano. Nel corso della scorsa settimana sono stati intensificati i controlli nella stazione di Ancona Centrale anche per l’operazione denominata “Alto Impatto”, alla quale hanno partecipato 16 operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo ed unità della Squadra cinofili della Questura di Ancona. Alla fine delle attività gli Agenti, equipaggiati con smartphone per la verifica in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti, hanno identificato oltre 300 persone e controllato decine di bagagli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X