facebook rss

Anche la Cnn celebra
la bellezza di Morro D’Alba

TESORI - Uno dei Borghi più belli d'Italia è stato raccontato dalla testata on line internazionale che lo descrive come uno scenario incantevole e perfetto per lavorare da remoto
Print Friendly, PDF & Email

 

E’ nella realtà dei piccoli borghi, tesori dell’Italia nascosta, che si riscopre il piacere di una vita autentica e lenta, con ritmi nuovi, a portata delle persone che vogliono dare un diverso significato alla loro esistenza o a un periodo di svago. Fra questi luoghi incantati c’è anche il piccolo borgo di Morro d’Alba, che oggi vanta l’onore di aver condotto il suo territorio e le Marche sulla testata on line della prestigiosa Cnn (al link). Il nome del piccolo centro marchigiano era già noto grazie al prezioso lavoro delle Cantine del territorio che negli anni hanno saputo far conoscere il Vino Lacrima di Morro d’Alba in tutto il mondo. Il nettare rosso, profumo di una terra, prodotto da vitigno autoctono che, secondo la leggenda, fu apprezzato dallo stesso Federico Barbarossa.

«Il centro marchigiano, patria della cultura mezzadrile, con il suo Camminamento di ronda, unico in Europa, detto “la Scarpa” dal quale si gode un panorama mozzafiato dai monti Sibillini fino al mare Adriatico, con i suoi sotterranei che si fanno Museo ospitando la mostra fotografica di Mario Giacomelli e una collezione di strumenti della cultura contadina, era tuttavia sconosciuto al pubblico per il suo territorio e il suo patrimonio architettonico, storico e artistico dove il borgo diventa un vero e proprio museo diffuso. – ricorda l’amministrazione comunale di Morro d’Alba in una nota – La svolta è avvenuta solo da un paio di anni con il progetto per l’inserimento del Comune all’interno dei Club dei Borghi più belli d’Italia. La scelta ambiziosa della nuova amministrazione, è stata preparata attraverso un restyling di tutto il paese, sia sotto il profilo architettonico, sia culturale e sociale. La cura per il decoro del Borgo è andata di pari passo con la riapertura del servizio di casa di riposo e residenza protetta, la stagione di eventi e servizi per i turisti pensati per un’accoglienza che si svolga tutto l’anno, ha visto la collaborazione con le scuole, dall’infanzia alle Università. Dopo un intenso lavoro di preparazione, è arrivato il riconoscimento dell’inserimento nel club, sottoposto ad una perizia rigorosa e attenta, per verificarne i requisiti di qualità, secondo un preciso standard di certificazione Iso 9001. Da subito Morro d’Alba ha cavalcato la ribalta grazie ad una politica di promozione turistica incentrata su un nuovo rinascimento culturale del Borgo, che unisce il vino, prodotto principe del territorio, a proposte culturali di eccellenza, alla promozione di un turismo esperienziale immerso nella natura, come richiesto dal prestigioso Club. Mostre fotografiche, rassegne cinematografiche, presentazioni di libri, teatro, poesia e tanta musica preferibilmente al tramonto, in collaborazioni con Associazioni del territorio, cittadini e la generosità di tanti artisti, hanno saputo ridisegnare il futuro di un Comune destinato all’oblio. Il risultato concreto di questo lavoro è confermato dai dati recenti del club che indicano come i flussi turistici sono aumentati del 70% in tutti i suoi borghi durante questo anno, nonostante il significativo calo dei visitatori nel paese».

Per Morro d’Alba dopo le varie citazioni e servizi di testate giornalistiche e televisive nazionali negli ultimi due anni (Borghi Magazine, Tre bicchieri di Gambero Rosso, rivista settimanale F e Tv 2000 per citarne alcune), il 10 dicembre, giornata delle Marche, arriva la bella notizia di una vetrina di eccellenza per il piccolo borgo e per la nostra Regione: la testata on line della Cnn dedica un intero articolo al Club dei Borghi più belli d’Italia con tanto di intervista al suo presidente Fiorello Primi segnalando Morro d’Alba tra i dieci borghi più Belli capaci di offrire uno scenario incantevole e perfetto per lavorare da remoto.

La skyline di Morro D’Alba si staglia nel cielo tinto di rosso dal tramonto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X