facebook rss

Cinghiali in Riviera, Mirko Bilò:
«Il Parco del Conero studia soluzioni»

NUMANA - Dopo l'ultimo avvistamento di un branco di ungulati al Taunus, stamattina il consigliere regionale ha contattato il presidente dell'ente per sollecitare interventi urgenti a tutela dell'incolumità degli automobilisti
Print Friendly, PDF & Email

Mirko Bilò

 

 

Cinghiali in libera circolazione per le strade della Rivera del Conero: dopo l’ennesimo avvistamento, l’altra sera, di una mandria di ungulati che scorrazzava in zona Taunus, non ha perso tempo il consigliere regionale Mirko Bilò. L’ex sindaco di Numana si è reso disponibile a sollecitare un intervento del Parco del Conero. «Stamattina mi sono subito attivato presso l’Ente Parco per definire questo problema che riguarda la presenza con numeri importanti di cinghiali in ambito cittadino e per chiedere quali provvedimenti stiano pensando prendere e se sono a conoscenza di questa situazione che crea imbarazzo» scrive sui social media Bilò tornando a rilevare la pericolosità per i mezzi in circolazione sulla rete stradale nell’incontro fortuito con questa fauna selvatica. Proprio l’altra sera un automobilista che è riuscito a frenare e a schivare il branco, poco distante dal ponte di Sant’Anna. «Mi sono confrontato con il direttore del Parco del Conero, Marco Zannini, al quale ho rappresentato la situazione, ben conosciuta dall’ente. Zannini mi ha comunicato che stanno già provvedendo ad attuare iniziative mirate per ridurre al minimo la presenza dei cinghiali nelle zone adiacenti ai centri abitati della Rivera, dal lungomare da Numana a Marcelli, dagli Svarchi, alla rotatoria del Taunus, fino a Sirolo. Ci risentiremo lunedì prossimo quando me le illustrerà». Il Parco ha adottato ormai da varie stagioni il piano di gestione della popolazione del cinghiale che viene aggiornato due volte l’anno, in inverno e in estate, analizzando i dati del monitoraggio svolto sul territorio e tenendo in considerazione anche i danni prodotti dagli ungulati nei sinistri stradali oltre che alle produzioni agricole.

Taunus, branco di cinghiali taglia la strada a un automobilista: «Urge l’intervento dei selettori»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X