facebook rss

Astrazeneca senza limiti di età:
«Adesso va bene per tutti
Domani 11mila dosi Pfizer»

IL PUNTO dell'assessore regionale Filippo Saltamartini dopo l'annuncio del ministro Speranza che amplia la fascia d'età (prima era under 65): «Tuttavia, per il corrente mese di marzo, non varieranno le quantità preannunciate in arrivo». Sono 949 le persone fragili che hanno ricevuto il vaccino in ospedale, ma per gli altri ancora manca. Si procede con gli over 80
Print Friendly, PDF & Email

Vaccinazioni_Insegnanti_FF-7-325x217

Le vaccinazioni agli insegnanti con Astrazeneca

 

«In arrivo a marzo 100mila dosi di Pfizer-Moderna (domani 11mila) e 100mila dosi di Astrazeneca». Ad annunciarlo è l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, anche se la novità più importante riguarda il via libera del ministero ad Astrazeneca per tutte le fasce di età invece che solo fino ai 65 anni.

«Il ministro della sanità Speranza lo ha dichiarato oggi, sulla base di evidenze scientifiche rilevate dall’Istituto Superiore di Sanità e domani invierà una circolare esplicativa per l’uso senza alcun limite di età. Tuttavia, per il corrente mese di marzo, non varieranno le dosi preannunciate in arrivo. Saranno (solo) 100.000 di Pfizer-Moderna per le persone fragili (solo le persone con più di 80 anni sono 133mila) ed altre 100mila dosi di Astrazeneca che, da domani, potranno essere inoculate a tutte le categorie».

Bilancio_Saltamartini_01-e1611078466645-325x286

Filippo Saltamartini

Il nodo resta sulle persone fragili “in coda” dopo gli over 80: «Mancano i vaccini per le persone più fragili. Ma nella nostra Regione abbiamo iniziato, anche senza direttive ministeriali. Le 949 persone sono state vaccinate negli ospedali delle Marche, in ragione della loro condizione, e della disponibilità di farmaci, per anemia emolitica acquisita da autoimmunizzazione, fibrosi cistica, insufficienza renale cronica, insufficienza respiratoria cronica, soggetti in attesa di trapianto (Rene, cuore, polmone, fegato, pancreas, cornea, midollo), soggetti già sottoposti a trapianto, broncopmeumopatia cronica ostruttiva (Bpco) negli stadi clinici “moderata”, “grave” e “molto grave”. Moltissimi cittadini anche fragili continuano a chiedere: quando potranno prenotarsi? La risposta è che potranno farlo (e di questo si darà ampia comunicazione) solo quando arriveranno nuovi vaccini. Per il corrente mese, il programma prevede la vaccinazione degli over 80 sia nei punti che nel loro domicilio a cura dei medici di famiglia».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X