facebook rss

Piano asfalti da quasi 6 milioni:
interventi fino al 2022
dal centro alla periferia

ANCONA - Si parte nelle prossime settimane con la prima tranche di lavori. Tra i tratti interessati, l'asse Nord-Sud, via san Martino, via del Conero, via Montagnola e via della Loggia
Print Friendly, PDF & Email

Via Grotte

 

Prende il via una serie di interventi di asfaltatura delle strade comunali, sui quali l’amministrazione investirà quasi sei milioni di euro. I lavori saranno divisi in due tranche, la prima da avviare nelle prossime settimane (in tutto 2 milioni e 580mila euro) e la seconda tra la fine dell’anno e l’inizio del 2022 (per 3milioni e 200mila euro). I primi tratti dove si apriranno i cantieri: asse Nord- Sud, via Gervasoni, via Montagnola, via Monte Dago, via Santa Margherita, via Sanzio (per un importo di 800mila euro), frazione Poggio, via San Martino, via Caduti del Lavoro, via Cambi, via Fuà (per un importo di 460mila euro), via Vallemiano, via del Conero (per l’importo di 370 mila euro), via delle Grotte dalla rotatoria sotto il parco Belvedere, a Torrette incrocio per la bretella dell’ospedale e via della Loggia dalla Banca d’Italia alla portella Santa Maria (per l’importo di 500mila euro). Si proseguirà poi, tra la fine dell’anno e l’inizio del 2022, su: via De Bosis (tratto via Trieste-viale), via Friuli, via Lambro, via Maestri del Lavoro, via Montesanto, via Pesaro, parte di via Petrarca, parte di via Piave, parte di via Scrima, via Ungaretti, parte di via Veneto, via Verga, parte di via Volta, parte di via Zuccari (con un investimento di 900mila euro), parte di via Isonzo, parte di via 1 maggio, parte di via Strada vecchia del Pinocchio (per un totale di 900mila euro), viadotto della Ricostruzione, parte di via di Vittorio, parte di via Maggini, via Montale, parte di via Strada vecchia di Pietralacroce, parte della strada Aspio-Candia, Gallignano-Provinciale, Montesicuro dal cimitero all’Aspio (per un totale di 900 mila euro), via del Castellano, parte alta di corso Mazzini, via Calatafimi (per un importo di 500mila euro).

Via della Loggia

La logica, spiega il sindaco Valeria Mancinelli, è quella del “work in progress”: «In questi anni – afferma – abbiamo investito quasi 22 milioni di euro per la sistemazione delle strade cittadine. Come avviene in ogni Comune, i bisogni sono tanti e possiamo intervenire solo con un metodo preciso per soddisfare gradualmente tutte le richieste. Il metodo è quello della programmazione: avere il quadro d’insieme ma fare un pezzo alla volta, in base a priorità e risorse disponibili». «Tengo in modo particolare a precisare – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini – che la programmazione degli interventi avviene in tutta oggettività riguardo allo stato delle strade, in base a due parametri: grado di compromissione delle pavimentazioni e livelli di traffico. E’ secondo questi assunti che stiamo andando avanti».

 

Dal centro alla periferia: un 2021 costellato di cantieri per asfaltare le strade

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X