facebook rss

Movida molesta in centro storico:
«Per prevenirla servono più controlli,
non bastano solo le telecamere»

OSIMO – Michela Staffolani, portavoce di FdI, invita le autorità a «predisporre un maggiori servizi, non necessariamente per punire, ma almeno per monitorare il fenomeno dei gruppi di minorenni troppo inclini all'alcol»
Print Friendly, PDF & Email

Il passeggio estivo su Corso Mazzini (foto d’archivio)

 

 

Movida sfrenata e molesta nel centro storico di Osimo: Michela Staffolani, portavoce cittadina di FdI chiede alla autorità il rafforzamento dei controlli notturni, soprattutto nel week end. «Non sarebbe meglio predisporre un maggior controllo del territorio, non necessariamente per punire, ma almeno per monitorare? Perché se è vero che non possiamo permettere tutto, è anche vero che a questi ragazzi non possiamo togliere tutto. – sottolinea – Ma possiamo vigilare, affinché si divertano nella maniera meno pericolosa possibile». La pandemia che nell’ultimo anno e mezzo ha cambiato la quotidianità di tutti, «i lunghi mesi chiusi in casa, l’età, l’estate, la spensieratezza, è tutto comprensibile. – sottolinea l’esponente del partito di Giorgia Meloni – Da troppo tempo, però, chi abita in centro ad Osimo, si lamenta di una situazione che sta degenerando. C’è un limite, anche sottile, tra il divertimento e la molestia. Quella di sabato sera è stata una serata particolarmente critica: risse, “strani” incidenti, schiamazzi ed atti vandalici.  E se parlare di baby gang è forse eccessivo, è innegabile che gruppi di minorenni, decisamente troppo inclini all’alcol, stiano facendo passare notti agitate agli abitanti del centro. – ricorda la coordinatrice osimana di Fratelli d’Italia – Una questione delicata che non si può pensare di risolvere con le telecamere che, qualora utili e funzionanti, puniscono ma non prevengono. Non si può nemmeno pretendere che i residenti facciano gli sceriffi, col rischio di subire minacce, come peraltro accaduto, quando provano a riportare l’ordine».

Michela Staffolani, portavoce di Fratelli d’Italia Osimo

La Staffolani chiede inoltre di non penalizzare ulteriormente i locali del centro. «Non si può pensare di far pagare ancora i gestori di attività, con ordinanze che limitano le emissioni sonore fino alle 24. Che senso ha se poi viene permesso di tenere a tutto volume le radio delle auto posteggiate nella Piazza? Perché devono continuare a pagare sempre le stesse categorie? Allora mon sarebbe meglio predisporre un maggior controllo del territorio, non necessariamente per punire, ma almeno per monitorare?» si domanda .

 

Cade in piena notte da un muretto: giovane ricoverato in Rianimazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X