facebook rss

Residuato bellico riaffiora
sul Monte della Crescia

L'ORDIGNO ritrovato su un terreno tra Offagna e San Paterniano di Osimo sarà fatto brillare nei prossimi giorni
Print Friendly, PDF & Email

Un ordigno della II Guerra Mondiale ritrovato nelle campagne (Foto d’archivio)

 

Sarà fatto brillare dagli artificieri nei prossimi giorni, l’ordigno della Seconda Guerra Mondiale ritrovato su un campo del Monte della Crescia, al confine tra Offagna e San Paterniano di Osimo. E’ stato scoperto sabato l’ennesimo proiettile di artiglieria che, dopo il passaggio del fronte nell’avanzata delle truppe verso il porto di Ancona, per 77 anni è rimasto inanimato su un terreno agricolo. Il residuato bellico forse di origine inglese, lungo circa 42 centimetri e con un calibro di 88 millimetri, è arrugginito ma inesposo. Sotto la direzione della Prefettura, con il contributo dei vigili del fuoco e del 118, i carabinieri hanno chiesto di accorciare i tempi per neutralizzare il potenziale pericolo che resta comunque sotto controllo. L’area del ritrovamento è stata transennata.

Ritrovata a San Bagio granata della seconda guerra mondiale

Residuato bellico ritrovato nell’area industriale

Osimo, ordigno bellico nel cantiere di via Linguetta

Ordigno bellico trovato su un campo all’Abbadia: si attendono gli artificieri

Ordigno bellico ritrovato ai confini tra Filottrano e Osimo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X