facebook rss

Accolto il ricorso della procura,
Bonci lontano dal patteggiamento

LA CORTE di Cassazione ha annullato l'ordinanza di dissequestro dei soldi con cui il geometra arrestato per corruzione nel 2019 avrebbe dovuto risarcire il Comune per accedere al rito alternativo. Le somme deriverebbero dal profitto del reato
Print Friendly, PDF & Email

Simone Bonci all’ingresso del tribunale durante un’udienza del Riesame

 

I soldi che Simone Bonci avrebbe dovuto utilizzare per risarcire il Comune di Ancona non possono essere dissequestrati per tale scopo. La Corte di Cassazione di Roma ha accolto il ricorso presentato dalla procura contro lo “scongelamento” delle somme sequestrate in un primo momento (circa 33mila euro) all’ex dipendente pubblico, arrestato nel novembre del 2019 per corruzione. Il risarcimento (con i soldi ritenuti provento del reato) era finalizzato al patteggiamento del geometra. Il dissequestro era stato deciso nel corso dell’udienza preliminare dal gup Francesca De Palma. A tale provvedimento si era opposta la procura, presentando ricorso al Tribunale del Riesame. Quest’ultimo si era espresso a favore del dissequestro, confermando quindi l’ordinanza del gup. Ma la procura ha poi impugnato anche il verdetto del Riesame, spostando la questione alla Corte di Cassazione. Questo pomeriggio, i giudici romani hanno accolto il ricorso della procura. Dunque, i soldi non possono essere dissequestrati per consentire a Bonci di poterli versare nelle casse del Comune di Ancona, dove era impiegato all’Ufficio Manutenzioni, Frana e Protezione Civile. Era stato arrestato nel novembre del 2019 per corruzione assieme a quattro imprenditori, con l’accusa di aver formato un sistema per concedere appalti facili (in materia di manutenzioni) in cambio di regali e soldi. La prossima udienza preliminare è fissata al 4 ottobre: se il patteggiamento non dovesse essere varato (con ogni probabilità la procura darà parere negativo), si procederà con il rito abbreviato. Bonci è difeso dagli avvocati Lorenza Marasca e Riccardo Leonardi.

«Il dissequestro dei soldi è legittimo», Simone Bonci può patteggiare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X