facebook rss

Daspo, fogli di via e avvisi orali:
il pugno di ferro del questore
per le risse in piazza del Papa

ANCONA - Si stringe il cerchio sull'ultimo episodio accaduto nel "salotto anconetano", con giovani che si sono azzuffati e cinque persone rimaste ferite. Intanto, dopo gli ultimi disordini, la questura ha emesso vari provvedimenti, tra cui fogli di via, avvisi orali, richieste di sorveglianza speciale e l'applicazione di Daspo urbano
Print Friendly, PDF & Email

Piazza del Papa lo scorso weekend

 

di Alberto Bignami

Proseguono incessanti le indagini per finire di identificare i protagonisti dell’ultima rissa avvenuta in piazza del Plebiscito che ha visto protagonisti una ventina di ragazzi di Torrette e Falconara. Cinque le persone rimaste ferite e ricorse poi alle cure del personale del pronto soccorso di Torrette. Sempre la polizia, sta portando avanti anche gli accertamenti per concludere le identificazioni dei protagonisti di una seconda rissa, avvenuta questa volta a Valle Miano.
Intanto va avanti anche il lavoro degli investigatori della questura a seguito delle risse avvenute pure quest’estate, sempre in piazza del Papa dove, a seguito di un’indagine lampo da parte degli uomini della Squadra Mobile, 10 ragazzi sono stati identificati grazie agli accertamenti portati avanti immediatamente dopo i fatti dello scorso 20 agosto.
Tutti e 10 individuati e segnalati all’autorità giudiziaria, dai poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e dalla Squadra Mobile, le identificazioni sono state rese possibili grazie anche alle segnalazioni dei cittadini oltre che alla visione dei filmati ripresi dalle telecamere in Hd della Prefettura, che si affaccia proprio sul “salotto anconetano”. Non ci si è fermati alla mera identificazione.

Il questore di Ancona, Giancarlo Pallini

I poliziotti della Divisione Anticrimine hanno emesso, su ordine del questore dorico Giancarlo Pallini, diverse misure di prevenzione personali, volte a colpire specificamente quelle persone e altre, responsabili di aver maggiormente creato problemi per quanto concerne il turbamento all’ordine e alla sicurezza pubblica innescando risse in piena notte.
Sono stati infatti disposti 2 fogli di via obbligatori, con divieto di ritorno in città, a 2 giovani torinesi arrivati di rinforzo ad una banda dell’anconetano; 5 avvisi orali a cambiare condotta, come avvertimento preliminare, propedeutico a misure più gravi in caso di violazione ripetuta; e 2 richieste di sorveglianze speciali anche queste nei confronti di giovani che avevano già precedenti per furti e spaccio e che gravitavano sempre nella zona del centro.
Sempre a seguito della rissa avvenuta lo scorso agosto si è provveduto all’emissione di 3 Daspo urbani, consistenti nel divieto di accesso alle aree che in questo caso fanno da perimetro al centro di Ancona, nei confronti di altrettanti giovani che, con il loro comportamento, hanno dimostrato di essere socialmente pericolosi e per questo non potranno più accedere, per un anno, alle vie che portano in piazza del Papa.
Nel frattempo, il cerchio per quanto riguarda tutti gli ultimi episodi, si fa sempre più stretto e nei prossimi giorni se non addirittura nelle prossime ore potrebbe esserci i primi risvolti.

Da Torino ad Ancona per risolvere gli sgarri sui social: dieci denunce per rissa

 

Ennesima rissa in piazza del Papa, almeno cinque le persone ferite: «Abbiamo vissuto l’inferno» (Video)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X