facebook rss

Addio a Ermanno Pieroni:
portò l’Ancona in Serie A

LUTTO - L'ex presidente dei biancorossi, originario di Jesi, si è spento all'età di 76 anni. Nel 2003 fu l'artefice della galoppata che consentì ai dorici di vivere per la seconda volta nella loro storia il sogno della massima serie calcistica. Ha lavorato come direttore sportivo in diverse piazze importanti, in particolare nel Perugia di Gaucci
Print Friendly, PDF & Email

Ermanno Pieroni

 

Mondo del calcio in lutto: è morto Ermanno Pieroni, il presidente che portò l’Ancona in Serie A nel 2003. L’ex dirigente e direttore sportivo è scomparso all’età di 76 anni. Si è arreso a un male. Originario di Jesi, la sua vita è indissolubilmente legata al mondo del calcio. Prima di prendere le redini dell’Ancona come presidente (con i colori biancorossi è stato anche direttore sportivo), Pieroni aveva legato il suo nome a tante società calcistiche in Italia, tra le quali Messina, Arezzo, Taranto, e soprattutto Perugia, dove si legò alla famiglia Gaucci, lavorando a stretto contatto con Luciano e poi con i figli Alessandro e Riccardo.

Nel 2003, la storica seconda Serie A centrata con i dorici guidati dal mister Luigi Simoni e, poi, la fallimentare stagione con 13 punti racimolati in 34 giornate, nonostante una squadra con nomi del calibro di Ganz, Hubner, Dino Baggio e Pandev. Inevitabile la retrocessione a cui aveva fatto seguito il fallimento della società, passata in mano alla famiglia Schiavoni. I biancorossi dovettero ricominciare dalla C2. Pieroni, che vanta anche un passato da ex arbitro, dopo l’esperienza anconetano ha poi avuto un ruolo da dirigente nell’Arezzo, lavorando in Serie B e C. Qualche anno fa il rientro nel capoluogo dorico (nel periodo dell’Anconitana) nelle vesti di consulente esterno, ruolo lasciato nel 2020. Lascia cinque figli. Il cordoglio dell’Ancona-Matelica: «La società, profondamente commossa, si stringe al dolore della famiglia Pieroni per la scomparsa di Ermanno, ex dirigente e presidente dell’Ancona. A lui restano per sempre legate alcune delle pagine della storia del calcio dorico». In poco più di un anno sono scomparsi i presidenti che portarono l’Ancona in A. A settembre 2020 è morto, infatti, l’imprenditore Edoardo Longarini, fondatore della Adriatica Costruzioni e patron della squadra dorica nell’annata, il 1992, della prima storica conquista della Serie A. L’anno seguente la retrocessione della squadra in Serie B.

(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X