facebook rss

«Le esternazioni del sindaco
rischiano di danneggiare
l’istituto Campana e l’agricoltore»

OSIMO - La presidente Gilberta Giacchetti e il Cda replicano a Simone Pugnaloni, preoccupato per l'aumento del costo d'affitto dei terreni. «Invece di entrare a gamba tesa nel confronto sindacale, doveva chiedere al Consiglio di amministrazione che ha il dovere di tutelare gli interessi dell’ente e perseguire le finalità statutarie di interesse pubblico»
Print Friendly, PDF & Email

Gilberta Giacchetti con il CdA dell’istituto Campana e il direttore dell’Ufficio Regionale Scolastico Filisetti (al centro)

 

Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Campana di Osimo si dichiara stupito «per le modalitá con cui il sindaco é intervenuto a gamba tesa nel confronto sindacale, peraltro non ancora concluso, tra l’ente e un agricoltore, rischiando di danneggiare gli interessi di entrambe le parti. – sottolinea in una nota l’Istituto Campana – Cortesia istituzionale avrebbe voluto che prima si chiedessero informazioni al Cda stesso che ha il dovere di tutelare gli interessi dell’ente e perseguire le finalità statutarie di interesse pubblico, tra le quali, del resto, rientrano gli stessi spettacoli citati». Il riferimento è al post pubblicato su Facebook dal sindaco Pugnaloni che lamentava l’aumento dei canoni di affitto dei terreni dell’azienda agraria del Campana agli agricoltori.

Il primo cittadino si era inoltre domandato se gli introiti maggiorati sarebbero serviti per sponsorizzare spettacoli gratuiti al Campana. «A proposito della sostenibilità delle iniziative promosse, giova sottolineare come queste siano possibili grazie soprattutto al reperimento di fondi che l’Istituto ottiene partecipando e vincendo bandi pubblici, in primis del Ministero della Cultura che ne ha riconosciuto il valore scientifico e culturale. – sottolineano la presidente del Campana Gilberta Giacchetti e il Cda – I contributi ottenuti e una buona gestione amministrativa permettono di garantire l’ingresso gratuito a tutte le iniziative nel perseguimento dell’accessibilità democratica e partecipativa della cultura. Va infine che ricordato che il sindaco, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, è stato sempre invitato alle iniziative promosse e mai è stata negata la possibilità di intervenire per i saluti istituzionali».

 

«Affitti più cari per gli agricoltori»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X