facebook rss

Le befane arrivano in moto
per i bambini dell’ospedale ‘Salesi’

ANCONA - Tradizione rispettata questa mattina, per la felicità dei piccoli ricoverati del Pediatrico, dai biker dei club “Occhio del Gallo” di Camerano, “Franco Uncini” di Recanati, “Motorcycle Drive School Mariotti” di Loreto e “Centaure on the Road” da più luoghi delle Marche e dell’Abruzzo, accolti dalla patronesse. Con loro erano presenti anche i volontari della Misericordia di Osimo
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Sono arrivate in moto, questa mattina all’ospedale pediatrico ‘Salesi’ di Ancona, le befane. Nel silenzio di una giornata di festa, si è sentito da lontano il rombo dei loro motori provenire dal piazzale del Passetto, dove si erano radunati i partecipanti ad una delle feste più attese dai bambini. Quella dell’Epifania, quella che ‘tutte le feste si porta via’. «Prima però, le Befane, arrivate in forze non in sella alle loro scope ma ad una trentina di moto, hanno pensato bene di fare un atterraggio al Salesi, per incontrare le nostre patronesse, Milena Fiore e Katia Paolucci, ma soprattutto per portare doni (calze piene di dolciumi e giochi da tavolo), ai bambini ricoverati. Provenienti da vari centri della regione, in rappresentanza dei moto club “Franco Uncini”, “Occhio del Gallo”, “Motorcycle Drive School Mariotti” e… la new entry “Centaure on the Road”, tante simpatiche vecchine si sono presentate verso le 10 del mattino» racconta una nota delle Patronesse del Salesi di Ancona.

A rappresentare i club motoristici, l’organizzatore dell’evento, Roberto Polenta (“Occhio del Gallo” di Camerano), oltre a Franco Frontini (“Franco Uncini” di Recanati), Daniele Asili (“Motorcycle Drive School Mariotti” di Loreto) e Tiziana Bracchitta (“Centaure on the Road” da più luoghi delle Marche e pure dall’Abruzzo). Con loro erano presenti anche i volontari della Misericordia di Osimo. Dopo aver risalito via Corridoni e risceso più volte via Panoramica sotto le finestre del Pediatrico,  motociclisti e Befane sono stati accolti dalle Patronesse dell’Associazione di volontariato al Salesi e dal personale medico.

«Per tutti gli ospiti tante foto e ringraziamenti, arrivati anche da dietro le finestre delle varie stanze, che per le norme di sicurezza legate alla pandemia, non sono state direttamente raggiungibili neppure quest’anno. Così è nuovamente accaduto, come per il 2021, che i regali siano stati recapitati dalle patronesse a tutti i reparti, compreso quello Covid, dove si trovano alcuni bimbi ricoverati da giorni. Per raccogliere i doni, i vari motoclub hanno potuto contare su alcuni sponsor che hanno inteso ringraziare, come facciamo anche noi. E cioè: Clementoni, Effelle, Coal e Associazione di P.A. “Misericordia”».«Rimane la gioia di non aver mancato questo appuntamento – ha commentato la presidente dell’associazione Patronesse del Salesi, Milena Fiore -, che chiude una lunga serie di visite svolte da privati e associazioni durante tutte le festività natalizie. Ai motociclisti e alle splendide Befane il plauso per aver rinnovato una tradizione che i bambini amano tanto e che noi non vogliamo perdere, perché patrimonio di umanità, sensibilità e solidarietà autentiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X