facebook rss

Jesi, accese 21 nuove telecamere:
sorveglieranno il centro storico

LE SPYCAM sono collegate alla centrale operativa del Comando di Polizia locale. Il sindaco Bacci: «Era un impegno assunto con i residenti e gli operatori dei pubblici esercizi, nel comune obiettivo di favorire la socializzazione nel cuore della città»
Print Friendly, PDF & Email

 

Sono entrate in funzione 21 nuove telecamere che terranno sott’occhio gran parte del centro storico di Jesi, inviando le immagini alla centrale operativa del Comando di Polizia locale. «Era un impegno che avevamo assunto con i residenti e gli operatori dei pubblici esercizi, nel comune obiettivo di favorire la socializzazione nel cuore della città (ovviamente nel rispetto delle norme contro la pandemia) avvalendoci di strumenti che da un lato fossero di dissuasione contro episodi violenti o atti vandalici, dall’altro che permettessero di intercettare gli eventuali responsabili qualora tali episodi o atti si dovessero verificare. – ricorda il sindaco Massimo Bacci – Costituirà, allo stesso tempo, uno strumento utile per indirizzare le pattuglie di Polizia locale laddove si registri la necessità». Il sindaco di Jesi tiene a sottolineare che «l’esperienza della zona porta Valle – stazione Fs ci insegna che, da quando sono state attivate le telecamere, si sono praticamente azzerati gli episodi di violenza e atti vandalici» e che «la videosorveglianza in centro dà continuità ad un progetto di controllo del territorio che sarà esteso progressivamente anche ad altri quartieri della città»

 

Movida a Jesi, telecamere e bagni da implementare nel salotto cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X