facebook rss

Intitolato a Cassio Morosetti
il nuovo centro diurno per l’Alzheimer

JESI - Ieri l’inaugurazione, il sindaco Massimo Bacci: «Già preso a modello a livello nazionale. Una comunità, per definirsi tale, deve prestare attenzione soprattutto alle fasce sociali più deboli»
Print Friendly, PDF & Email

Il taglio del nastro per il nuovo Centro per l’Alzheimer inaugurato a Jesi

 

«Avevamo preso un impegno con le famiglie con soggetti affetti da Alzheimer: mettere a disposizione una struttura idonea alle loro condizioni e capacità cognitive. Oggi (ieri per chi legge, n.d.r.), grazie alla donazione di Cassio Morosetti e al prezioso sostegno di Lions, Rotary ed aziende del territorio, abbiamo inaugurato un centro diurno demenze che è già preso a modello a livello nazionale». Soddisfatto il sindaco di Jesi, Massi o Bacci che ieri ha tagliato il nastro per il nuovo centro diurno per l’Alzheimer intitolato a Cassio Morosetti. l’artista è il benefattore che ha devoluto al Comune di Jesi un sostanzioso lascito testamentario, in parte speso proprio per realizzare la struttura di via Finlandia, sull’area dove era stato demolito nel 2016 l’ex asilo.

«Preso a modello innanzitutto perché sorge su un edificio completamente nuovo e non, come spesso capita per certi servizi, su un vecchio immobile riadattato che ovviamente presente sempre criticità. Secondariamente perché è stato pensato e costruito secondo le più moderne tecniche di ingegneria applicata agli studi specifici su malati affetti da questa patologia. – sottolinea il sindaco – Dai più fragili eravamo partiti dieci anni fa, convinti che una comunità, per definirsi tale, deve prestare attenzione soprattutto alle fasce sociali più deboli. Verso i più fragili abbiamo mantenuto sempre alta l’attenzione, mettendo loro a disposizione, oltre a nuovi servizi, un moderno centro per disabili, un centro per l’autismo, una casa per i senza fissa dimora, un’accoglienza ai richiedenti asilo con un progetto terzo in Italia per numero di soggetti coinvolti, questo centro Alzheimer e, prossimi lavori a partire, l’ampliamento e la ristrutturazione della casa di riposo. Fedeli a valori precisi, con fatti concreti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X