facebook rss

Ubriaco, aggredisce il barista
e poi i poliziotti: arrestato

ANCONA - Bagarre nella notte in un bar di via Maggini. In manette un 26enne che non avrebbe voluto pagare il conto. Di qui, la litigata con un dipendente e la decisione di quest'ultimo di chiudere il clienti in uno stanzino
Print Friendly, PDF & Email

Controlli delle Volanti  (Archivio)

Ubriaco, aggredisce il barista con un pugno e poi si scaglia contro gli agenti: arrestato nella notte un 26enne. Le manette sono scattate in un bar di via Maggini per resistenza, minacce e lesioni. E’ stato proprio il 26enne a lanciare l’allarme alla centrale operativa del 112, sostenendo di essere stato sequestrato all’interno del locale. Le Volanti, giunte sul posto, hanno identificato il ragazzo, nel frattempo ‘liberatosi’. Avrebbe iniziato ad urlare ed aggredire gli agenti, scagliandosi contro gli stessi senza alcun motivo.
Dalla ricostruzione dei fatti operata dal personale della polizia attraverso le dichiarazioni rese dalle parti coinvolte emergeva che il ragazzo, insieme ad un’amica di 22 anni, aveva consumato diverse bevande alcoliche, che poi non riusciva a pagare, perchè in possesso solo del bancomat e non di soldi contanti.
Sarebbe nata così una lite con il barista, un senegalese di 35 anni, nel corso della quale il 26enne avrebbe apostrofato il barista con l’appellativo di ‘negro’, tentando di allontanarsi senza pagare. Avrebbe colpito il 35enne al volto provocandogli una lesione lacero-contusa. Ripresosi dal cazzotto, il 35enne sarebbe riuscito a chiudere il ragazzo in uno stanzino, vicino al bancone, fino all’arrivo della polizia.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X