facebook rss

Compra un cellulare online
ma era una truffa:
denunciato un 20enne

ARCEVIA - La vittima, un 35enne che non ha mai ricevuto la merce, è stata costretta a rivolgersi ai Carabinieri che dopo accurate indagini sono risaliti al giovane residente a Napoli
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

Acquista online uno smartphone, versa l’importo pattuito ma la merce non viene recapitata e l’acquirente è costretto a rivolgersi ai Carabinieri. Dopo accurare indagini, i militari di Arcevia hanno identificato e denunciato l’autore della truffa online. Sarebbe un 20enne nato e residente a Napoli. A cadere nella sua trappola un 35enne di Arcevia. Quest’ultimo ha visto, in un sito internet, l’annuncio di un cellulare di ultima generazione, messo in vendita a una cifra vantaggiosa. Ha iniziato le trattative sul prezzo e si è accordato con il venditore. L’arceviese, quindi, ha versato i 450 euro in una carta prepagata, ma dopo alcuni giorni, visto che il pacco con la merce non arrivava e che il venditore era diventato irreperibile, ha contattato i carabinieri della Stazione di Arcevia, della Compagnia di Fabriano comandata dal capitano Mirco Marcucci, per sporgere denuncia. A seguito di numerosi accertamenti informatici i militari di Arcevia sono riusciti a identificare e denunciare per truffa un 20enne di Napoli.

Mercoledì sera, invece, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fabriano sono intervenuti nei pressi della Stazione ferroviaria, su segnalazione della pattuglia in borghese circa la presenza di un giovane che, con fare sospetto, passeggiava davanti la Stazione di Fabriano. I militari sul posto hanno proceduto al controllo ed effettuato una perquisizione personale. Rinvenuti 2 grammi dii hashish. Il giovane, un 31enne di Fabriano, è stato segnalato come assuntore alla Prefettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X