facebook rss

Rinasce Belvedere Casanova

ANCONA - Approvato il progetto definitivo per la manutenzione straordinaria di uno dei luoghi più amati dai cittadini, interdetto da ormai un anno
Print Friendly, PDF & Email

Belvedere Casanova quando era stato interdetto dalle transenne

 

Uno dei luoghi del cuore degli anconetani, Belvedere Casanova, tornerà presto a essere fruibile per godere, anche comodamente seduti in panchina, di uno dei panorami più suggestivi ed esclusivi della città: l’affaccio sul mare e sul porto del capoluogo dorico. Dopo un complesso, ma necessario, iter di valutazione strutturale e geomorfologica della situazione, e dopo i necessari confronti con la Soprintendenza, la giunta comunale ha approvato ieri il progetto definitivo per la manutenzione straordinaria del muro di Largo Casanova con le relative opere di sistemazione.

«Anche questo intervento – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini – è stato progettato nel rispetto della tutela storica e architettonica, avvalorato dai pareri della Sovrintendenza ai beni culturali. Altre transenne vengono eliminate, dopo un lavoro attento di studio e di progettazione, per restituire ai cittadini un’Ancona più bella e più sicura. Ringrazio per questo progetto i nostri tecnici che ci hanno lavorato con capacità, costanza e dedizione”. Ringraziamenti condivisi anche dall’assessore alle manutenzioni Stefano Foresi, il quale rimarca il valore e l’importanza dell’intervento, “condiviso con la Soprintendenza, che restituisce decoro e sicurezza in un punto panoramico unico della città».

Il progetto, per un costo complessivo di 84mila euro, riguarda l’area adibita a parcheggio e l’affaccio panoramico e integra l’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza della zona, con la demolizione di alcune parti del muro, necessaria per ristabilire le condizioni funzionali di quello restante, e la realizzazione di opere di sistemazione generiche (rifacimento del marciapiede adiacente e della linea di raccolta delle acque chiare). Con il rifacimento del marciapiede sarà rifatta anche la pavimentazione pedonale, da realizzare in continuità con la tipologia esistente. Saranno inoltre inserite due panchine per migliorare l’arredo urbano.

I lavori si erano resi necessari per mettere in sicurezza alcuni tratti della parete in laterizio sottostante il belvedere, attraverso il corretto ripristino del muro e delle pendenze stradali, anche per favorire il giusto deflusso delle acque piovane e, quindi, prevenire i fenomeni di dilavamento, evitando, per il futuro, sprofondamenti e disconnessioni delle sedi dei marciapiedi e della strada.

Sarà dunque eliminata la vegetazione infestante e sono previsti il modellamento e la rimozione del terreno alle spalle del muro, la demolizione di alcuni tratti non più ripristinabili, alcune opere di finitura alla base dei tratti murari rimossi, la realizzazione di spallette in muratura laterali con l’utilizzo di mattoni simili a quelli presenti, l’installazione di parapetti in metallo, la stilatura dei giunti di malta con previa pulizia delle superfici, il rifacimento del marciapiede disconnesso, la realizzazione di una fognatura di raccolta acque chiare a lato del marciapiede, alcune opere accessorie di ripristino della sede stradale, l’inserimento delle due panchine, l’ampliamento pedonale con modifica della posizione degli stalli adibiti a parcheggio.

Luogo del cuore ma inaccessibile: transennato Largo Casanova

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X