facebook rss

Rischio idrogeologico:
3,8 milioni per la messa in sicurezza
dei fossi di Falconara

LA REGIONE Marche ha stanziato in totale 7 milioni di euro per cinque interventi, e tra questi rientrano anche i lavori per la riduzione delle criticità lungo i fossi San Sebastiano, Rigatta e Cannettacci 
Print Friendly, PDF & Email

I lavori al Fosso Rigatta

 

Oltre sette milioni euro sono stati destinati dalla Regione Marche a cinque importanti interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico. Il provvedimento è stato approvato dalla giunta su proposta dell’assessore alla Difesa del suolo Stefano Aguzzi.  «Diamo sempre priorità alla prevenzione, un punto fermo della mia azione da quando mi sono insediato. Le risorse destinate alle Marche ammontano a 7.248.815 euro – spiega Aguzzi – e sono previste dal capitolo di bilancio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gestite dal Dipartimento Casa Italia. Serviranno per interventi finalizzati al recupero e al miglioramento della funzionalità idraulica dei reticoli idrografici, con particolare riferimento ad interventi in aree particolarmente vulnerabili per la salvaguardia della incolumità pubblica e privata e dei beni e delle attività produttive. In particolare, gli interventi sono stati selezionati sulla base delle esigenze segnalate dai Geni Civili e a seguito delle interlocuzioni con Anci Marche e Consorzio di Bonifica delle Marche».

Tra i cinque interventi, stanziati anche  3.833.102 di  euro per la riduzione delle criticità idrailiche lungo i fossi San Sebastiano, Rigatta e Cannettacci  di Falconara. Gli altri interventi sono: mitigazione del rischio idraulico del Torrente Ete Morto (Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro, Monte Urano) 1.255.713 euro; sistemazione per un milione di euro sul fiume Tronto, ad Ascoli; sistemazione idraulico-ambientale del torrente Taccone (Tavullia, Montelabbate, Vallefoglia) 900.000 euro; sistemazione morfologica del tratto terminale del torrente Apsa di San Donato (Fornace e Case Concordia di Urbino) 260.000 euro. Era stato inserito anche un intervento di manutenzione idraulico-forestale e ripristino officiosità idraulica del fiume Potenza (Castelraimondo, San Severino Marche) da 754.800 euro, poi stralciato in quanto nel frattempo finanziato con altre risorse. E’ stato così aumentato l’importo dell’intervento sul torrente Ete Morto a Sant’Elpidio a Mare.

 

Mitigazione rischio idrogeologico: in arrivo nuovo finanziamento di 3,8 milioni per i fossi di Falconara

Mitigazione rischio idrogeologico, sopralluogo al cantiere dell’area aeroportuale

Investimento da 21mila euro per la manutenzione dei fossi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X