facebook rss

Trova un portafogli
con mille euro e lo restituisce:
il sindaco lo premia

FALCONARA - Stefania Signorini ha ricevuto al Castello Gianluca Amoroso Gasparoni che il 28 luglio scorso ha ritrovato in via Rosselli un astuccio con il denaro contante e l’ha consegnato ai carabinieri, permettendo che la giovane proprietaria lo recuperasse. «Sono molto religioso e sono convinto che le buone azioni vengano sempre ripagate» ha commentato
Print Friendly, PDF & Email

Gianluca Amoroso Gasparoni ricevuto a palazzo comunale dal sindaco Stefania Signorini

 

Trova un portafogli con mille euro e lo restituisce, il sindaco lo riceve per ringraziarlo a nome della città. «Abbiamo bisogno modelli da seguire, in un periodo in cui a fare notizia è spesso chi dà il cattivo esempio». Con queste parole il sindaco Stefania Signorini ha ricevuto al Castello Gianluca Amoroso Gasparoni, l’uomo di Falconara che il 28 luglio scorso ha ritrovato in via Rosselli un astuccio contenente circa mille euro in contanti e l’ha consegnato ai carabinieri, permettendo che la giovane proprietaria lo recuperasse. Il sindaco ha ricevuto Gianluca nella mattinata di ieri, martedì 2 agosto, e gli ha consegnato una medaglia dell’artista Guido Armeni come simbolo di riconoscenza di tutta la città. «Il tuo gesto – ha detto – dimostra che la nostra società è fatta anche di persone oneste, di esempi che ci fanno avere fiducia nel prossimo».

Durante l’incontro Gianluca Amoroso Gasparoni ha ripercorso il momento del ritrovamento del portafogli. «E’ stato un caso fortuito – ha raccontato – perché ero in auto e ho dovuto accostare al marciapiede a causa di una manovra particolare di un altro veicolo. Dal finestrino ho notato questo astuccio, simile a quelli che i bambini usano per la scuola. Dentro però c’erano diverse banconote e la foto di una coppia molto giovane, un ragazzo e una ragazza. La prima cosa che ho pensato è stata: ‘Questi soldi sono lo stipendio di un giovane stagionale’. Da ragazzo ho fatto anch’io lavori stagionali e mi sono immedesimato in chi aveva perso quella cifra, frutto probabilmente di un mese di lavoro. Sono andato subito alla caserma dei carabinieri, in modo che fossero loro a contattare la proprietaria». Gianluca è rimasto senza lavoro a causa di precedenti problemi di salute, ma non ha esitato un istante nel restituire la somma ritrovata. «Sono molto religioso – ha concluso – e sono convinto che le buone azioni vengano sempre ripagate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X