facebook rss

Achille Lauro visita
anche il Centro NeMo:
«Ci ha fatto un dono grande»

ANCONA - Dopo aver salutato i bambini del reparto di Cardiochirurgia, ieri il cantautore ha fatto una sopresa anche ai ragazzi della struttura specializzata nella cura delle malattie neurovegetative, forte dell'amicizia con Francesco Venturi, un giovane paziente, che convive con la distrofia di Duchenne, della quale proprio ieri si celebrava la giornata mondiale
Print Friendly, PDF & Email

 

Ha visitato anche il Centro Clinico NeMO di Ancona, che ha sede sempre all’ospedale di Torrette, Achille Lauro. Dopo aver salutato i piccoli pazienti del reparto di Cardiochirurgia pediatrica, ieri pomeriggio il cantautore ha deciso fermarsi a parlare anche con i ragazzi della struttura altamente specializzata nella cura delle malattie neurovegetative. La visita dell’artista in questo caso è legata alla storia di amicizia con Francesco Venturi, un giovane paziente di Serra San Quirico, che convive con la distrofia di Duchenne e che da grande vuole diventare un poeta. Achille Lauro ha scritto post e prefazione del suo primo libro di poesie e coincidenze straordinarie, ieri si celebrava proprio la giornata mondiale sulla distrofia di Duchenne «che noi abbiamo celebrato insieme. – fanno sapere dal Centro NeMO – Quello che ci ha colpito è stato il suo desiderio di incontrare, conoscere, ascoltare e stare con i pazienti. Ha fatto a tutti loro un dono grande».

 

 

Il Centro NeMo è realtà, Saltamartini: «Giornata storica per le Marche» (Foto)

Achille Lauro mantiene la promessa e visita la Cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale di Torrette

‘Tutto di me’, le poesie di Francesco Venturi affascinano Achille Lauro

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X