facebook rss

Il risiko di Acquaroli per la giunta
Ci sono Tisi, Antonini e Ciccioli
ma potrebbe tornare Lucentini

REGIONE - Prenderebbero il posto degli eletti Mirco Carloni, Giorgia Latini e Guido Castelli. La consigliera leghista maceratese Anna Menghi resta in pole per la presidenza della Commissione Sanità, vacante dopo l'elezione della portorecanatese Elena Leonardi in Senato
Print Friendly, PDF & Email

ciccioli-tisi-antonini-fb

I favoriti all’ingresso nella Giunta Acquaroli: Carlo Ciccioli, Daniela Tisi e Andrea Antonini

di Luca Patrassi 

Il governatore della Regione Marche Francesco Acquaroli è al lavoro per definire la nuova giunta e i nuovi assetti dopo l’esodo di tre assessori e di una consigliera verso Roma. Sono infatti approdati nelle varie aule parlamentari tre assessori che sono il leghista Mirco Carloni, che aveva le deleghe allo sviluppo economico, Guido Castelli di Fratelli d’Italia, assessore al bilancio e alla ricostruzione post sisma, l’altra leghista, Giorgia Latini, assessora alla cultura e la presidente della Commissione Sanità Elena Leonardi. Gli equilibri di due anni fa non sembrano destinati ad essere toccati, escono due assessori della Lega ed uno di FdI e di analoga provenienza partitica saranno gli innesti. Si mormora di un rimescolamento di deleghe, ma sono al momento voci che del resto ci sono dal giorno seguente alla nomina del primo esecutivo regionale. Prima delle elezioni politiche in casa Lega i due nomi dati per sicuri erano l’ascolano Andrea Maria Antonini e la fermana Daniela Tisi per rilevare le deleghe rispettivamente di Carloni e di Latini (leggi l’articolo).

lucentini

Mauro Lucentini

Dopo le elezioni il quadro di riferimento in casa Lega è rimasto più o meno lo stesso anche se potrebbe essere presa in esame l’ipotesi di ripescare il fermano Mauro Lucentini, rimasto fuori a sorpresa (più che altro per il risultato della Lega) dal giro delle porte girevoli Regione-Parlamento. La sua porta, l’unica per la verità di tutto il gruppo, è rimasta bloccata. Però quella di Lucentini sembra una ipotesi da piano B, più che una prima scelta: per l’esponente leghista fermano potrebbero esserci altre soluzioni in vista. Casa Fratelli d’Italia.

Dopo un paio di porte chiuse, lo psichiatra anconetano Carlo Ciccioli torna in ballo per un ruolo in giunta. «Un posto mi dovrebbe spettare» ha detto chiaramente alla conferenza post-voto di Fratelli d’Italia (leggi l’articolo). L’interessato, due anni fa, si era detto pronto a vestire la maglia di assessore alla sanità, e non è stato nominato, poi si era detto pronto a una candidatura di fine carriera in Parlamento e non è stato candidato. Vero che è proverbiale il “non c’è due senza tre” ma tre esclusioni sembrano difficili da digerire, anche in relazione al fatto che una esclusione potrebbe provocare contraccolpi nel partito dorico alla quasi vigilia del voto comunale per Ancona. Altra questione la sostituzione di Elena Leonardi alla guida  della commissione Sanità: in pole c’è la leghista maceratese Anna Menghi, resta da capire però se Fratelli d’Italia non abbia nulla da eccepire sulla cessione ad un alleato della commissione di maggior peso. Insomma partita aperta, con Acquaroli alla ricerca della quadra, anche se i vari progetti li aveva già esaminati nel corso dell’estate. Un elemento di novità è legato al fatto che il Governatore vuole trattenere la delega alla Ricostruzione, già tra quelle assegnate a Castelli.

FdI, sorrisi e abbracci dopo il trionfo Ciccioli spera nella giunta regionale: «Un posto mi dovrebbe spettare» (Video)

Il rimpasto forzato in Regione per i tre assessori candidati: il borsino dei papabili

Catapultati fuori regione, cinque i marchigiani eletti

Crisi Pd, Mangialardi: «Un canale con Conte poteva essere ripristinato»

Tre a FdI e Pd, due al M5S e uno alla Lega: nove eletti al proporzionale nelle Marche. Restano fuori Valentina Vezzali e Lucentini

Il senatore Antonio De Poli: «Il primo pensiero va ai territori colpiti dall’alluvione»

FdI cannibalizza, la Lega dimezza Il Pd continua a perdere voti

Antonio Mastrovincenzo (Pd): «Il mio impegno continua in Consiglio regionale»

FdI-Pd, testa a testa ad Ancona, stacco del centrosinistra a Jesi

Elezioni, Guido Castelli al Senato: «Il mio impegno sarà non deludere chi mi ha dato fiducia»

All-in del centrodestra negli uninominali: i sei che hanno staccato un pass per Roma

I collegi dell’Anconetano al centrodestra, eletti Benvenuti Gostoli e De Poli: ecco i risultati dei partiti

FdI trionfa anche nelle Marche e porta il centrodestra ben oltre il 40%

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X