facebook rss

Alitalia lascia il Sanzio, Casini:
«Aerdorica in contatto con altre compagnie»

TRASPORTI – Il consigliere regionale Busilacchi ha interrogato l'assessore sull'addio del volo Ancona-Roma. Zaffiri (Lega Nord): "Non si svenda il collegamento a compagnie low cost"
martedì 19 settembre 2017 - Ore 13:10
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore regionale Anna Casini

Addio al volo Ancona – Roma operato da Alitalia attraverso la compagnia Etihad Regional, da inizio novembre stop ai tre collegamenti giornalieri con Fiumicino. Il caso è finito in Consiglio regionale. A chiedere spiegazioni all’assessore regionale ai trasporti Anna Casini è stato il consigliere regionale Gianluca Busilacchi (Art. 1 – Mdp), dopo gli allarmi lanciati dal deputato Emanuele Lodolini e dai sindacati (leggi l’articolo). L’addio di Alitalia infatti rischia di creare un ammanco di circa 800 mila euro all’anno nei conti Aerdorica. Casini non ha risparmiato una replica velenosa a “chi ne parla per avere visibilità”, aggiungendo che “non è competenza della giunta regionale fare pressioni sul Governo per la gestione dei voli o fare le trattative con le compagnie aeree. Questo è un compito che spetta all’amministratore delegato”. Casini ha quindi assicurato che l’ad di Aerdorica Federica Massei sta “tentando di attrarre nuove compagnie aeree”. “Aerdorica – ha spiegato Casini – ha preso atto delle difficoltà tecniche ed economiche di Alitalia e ha contattato da mesi alcune compagnie aree”. Vista “l’inaspettata accelerazione” delle vicende della compagnia di bandiera (il cui contratto con Aerdorica sarebbe scaduto a fine maggio 2018), la società che gestisce il Sanzio ha fissato a settembre nuovi incontri con diverse compagnie aeree, italiane e straniere, low cost e non, “considerata l’alta redditività della rotta Alitalia su Roma con un utile di 700 mila euro” ha concluso l’assessore regionale. Il capogruppo Lega Nord e presidente della commissione di inchiesta su Aerdorica Sandro Zaffiri si dice “molto preoccupato” per la soppressione del collegamento con Roma definendola una “ulteriore batosta per la comunità marchigiana” e sottolinea il “piglio polemico dimostrato ancora una volta da Casini”. “La Regione Marche, azionista di maggioranza, non si può sottrarre da una responsabilità politica e deve dare indicazioni e linee guida per il mantenimento dell’aeroporto – commenta Zaffiri -. E’ troppo facile demandare tutto alla società Aerdorica quando, fra l’altro, non ha neanche un management con delle specifiche professionalità sul trasporto aereo. Il gruppo della Lega Nord chiede che la Regione Marche, percorra tutte le strade possibili per mantenere la tratta Ancona-Roma, senza regalarla a compagnie low cost”.

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X