facebook rss

Morto dopo i test allergici,
fissati i funerali per Restolfer

ANCONA - L'ultimo saluto al 66enne deceduto all'ospedale di Torrette verrà dato domani pomeriggio nella chiesa di San Giuseppe Moscati di via Tiraboschi. Questo pomeriggio la salma è stata liberata dopo la fine dell'autopsia disposta dal pm Rosario Lioniello. Ancora dubbi sulle cause della morte
Print Friendly, PDF & Email

Francesco Restolfer

 

Si svolgeranno domani alle 15 nella chiesa di San Giuseppe Moscati i funerali di Francesco Restolfer, il 66enne morto lo scorso martedì dopo essersi sottoposto alle prove allergiche all’ospedale regionale di Torrette. La salma dell’ex dirigente della Folletto Vorwerk è stata restituita ai familiari questo pomeriggio, dopo la fine dell’autopsia eseguita dal dottor Matteo Tudini per volere della procura dorica che sul caso ha aperto un fascicolo per omicidio colposo dove non è stato iscritto il nome di alcun indagato. Almeno per ora. L’accertamento non ha sciolto i dubbi sulle cause della morte del 66enne di origine napoletana ma da anni residente ad Ancona con la moglie e le due figlie. Il consulente nominato dalla procura non ha escluso lo shock anafilattico causato dall’iniezione di alcune sostanze durante i test allergici, ma serviranno comunque altri accertamenti eseguiti in laboratorio sui campioni prelevati per stringere il cerchio sulla tragedia avvenuta all’ospedale di Torrette. Dall’esame, comunque, non sono emerse patologie, nè malformazioni che potrebbero aver compromesso lo stato di salute del 66enne durante i test allergici.

Tragedia dopo i test allergici, la procura indaga per omicidio colposo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X