facebook rss

Mancinelli toglie la sordina
alle feste in spiaggia:
a Palombina musica fino alle tre

ANCONA – Come anticipato dal sindaco, è arrivata la decisione che deroga al regolamento acustico: fino allo scorso anno, stop ai balli a mezzanotte. Peccato che a pochi metri di distanza, a Falconara, le feste potevano andare avanti. La decisione del Comune di Ancona riporta la parità di trattamento nei mesi di luglio e agosto
Print Friendly, PDF & Email

Una festa al Solaria di Falconara in una foto d’archivio

 

Feste in spiaggia, Mancinelli toglie la sordina a Palombina: a luglio e agosto musica fino alle tre di notte nei prefestivi, come succedeva già a Falconara. Venerdì la decisione di giunta, già anticipata dal sindaco che aveva parlato di “uniformare” i trattamenti con quelli decisi dal collega Brandoni. “Gli operatori avevano chiesto all’amministrazione di prevedere alcune deroghe al regolamento acustico vigente – si legge nella delibera di giunta – in considerazione del fatto che gli esercizi e gli stabilimenti balneari presenti sulla spiaggia nella competenza territoriale del Comune di Falconara Marittima, già da alcuni anni sono soggetti a limiti di orario meno restrittivi rispetto a quelli previsti per gli stessi esercizi e stabilimenti che talvolta per poche decine di metri rientrano nella competenza territoriale del Comune di Ancona, dando luogo ad una disparità di trattamento eccessiva rispetto alle esigenze di tutela della quiete pubblica”. Negli anni passati infatti, ad Ancona in tutte le spiagge cittadine, Portonovo, Passetto e Palombina, era in vigore lo stop della musica a mezzanotte. Al massimo, concerti e balli erano consentiti all’una di notte di ogni prefestivo, quindi il sabato. Una beffa per gli chalet a pochi metri di distanza da Falconara: basta sconfinare e qui il sindaco Brandoni consente la musica fino alle 2 di notte, con la possibilità di proseguire fino alle 3 abbassando il volume a 55 decibel. Ecco perciò arrivare la “sanatoria” di Ancona: “i gestori degli stabilimenti balneari di Palombina Nuova e gli esercenti l’attività di somministrazione alimenti e bevande autorizzati presso la stessa spiaggia, dal primo luglio al 31 agosto, sono autorizzati a prolungare le attività di intrattenimento e spettacolo fino alle 3 nei giorni prefestivi, oltre alla giornata del 15 agosto, fermi restando i limiti vigenti delle emissioni sonore”. Resta dunque il limite di 70 decibel. Per chi viene pizzicato a sforare i limiti, le multe previste dal regolamento acustico comunale possono essere davvero pesanti, si va da un minimo di 258 euro ad un massimo di oltre 10 mila euro.

Spiagge: ad Ancona festa in sordina, a Falconara si balla fino a tardi

Mole, Porto Antico e Baraccola i luoghi della musica notturna, il piano Movida di Mancinelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X