facebook rss

Arrestato per furto nella sede Pd:
“Chiedo scusa, ero entrato
solo per il buffet”

ANCONA - Il mea culpa è arrivato questa mattina davanti al giudice per il 19enne di origine marocchina arrestato domenica notte in piazza Mazzini dai carabinieri dopo aver tentato di fuggire via con il portafoglio della candidata al consiglio comunale Laura Luciani
martedì 12 giugno 2018 - Ore 15:03
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale

 

“Mi dispiace, non volevo rubare il portafogli. Ero entrato nella sede elettorale solo perchè avevo fame”. Si è giustificato con queste parole davanti al giudice il 19enne di origine marocchina arrestato domenica notte dopo un tentato furto ai danni della candidata al consiglio comunale di Falconara Laura Luciani. Il blitz è avvenuto all’interno della sede elettorale del Pd dove si erano riuniti i candidati per seguire lo spoglio. Questa mattina, il giovane – residente a Chiaravalle – ha patteggiato cinque mesi di reclusione, pena sospesa. Senza precedenti penali alle spalle e con la maturità da affrontare tra pochi giorni, il 19enne ha chiesto scusa per il gesto. “Non volevo farlo, è stata una ragazzata. Ero entrato solo per il buffet” ha detto di fronte al giudice Carlo Masini. Il giovane, dopo il patteggiamento, è tornato libero.

Si intrufola nella sede elettorale del Pd e ruba un portafoglio: 30enne arrestato

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X